A Zverev, Dimitrov e Estrella Burgos i tre 250 di Montpellier, Sofia e Quito

Nei tre ATP250 settimanali brillano le stelle di Alexander Zverev e Grigor Dimitrov. Due tra i giocatori più in forma di questo inizio 2017.
Estrella-Burgos priva Paolo Lorenzi del secondo titolo in carriera.

ATP 250 Montpellier – Alexander Zverev b. Richard Gasquet 7-6 6-3
Il baby fenomeno ha subito smaltito le scorie della Coppa Davis, conquistando il suo secondo torneo in carriera.
Sul veloce indoor di Montpellier, Sascha ha avuto la meglio sull’ex enfant-prodige Richard Gasquet.
Il transalpino, eterna promessa (rimasta in parte tale) di questo sport, nonostante la spinta del pubblico, non è riuscito a tenere a bada l’esplosività dei colpi del giovane tedesco.
Zverev, dopo un esordio col brivido (vittoria 6-4 al terzo contro Bedene) ha messo in riga un beniamino di casa dopo l’altro (Chardy ai quarti, Tsonga in semifinale ed appunto Gasquet nell’atto conclusivo), imponendo il suo gioco fluido e regolare.

ATP 250 Sofia – Grigor Dimitrov b. David Goffin 7-5 6-4
A Sofia, invece, Grigor Dimitrov è profeta in patria. Il bulgaro è una vera forza della natura, vince il secondo torneo della stagione (come media siamo ad un torneo al mese, non male), sbriciolando chiunque si presenti dall’altra parte della rete. La sua ultima vittima è stata sul belga David Goffin, umiliato per la seconda volta a distanza tre settimane. Baby Federer sta mostrando una tenuta mentale impressionante. Strabiliante è proprio il suo approccio alla partita (incisivo, deciso ,stentoreo), bravo Grigor…continua così!

ATP 250 Quito – Victor Estrella Burgos b. Paolo Lorenzi 6-7 7-5 7-6
Non riesce, invece, il miracolo al nostro Paolino Lorenzi. Il tennista senese cade sul più bello sulla terra rossa di Quito contro il dominicano Victor Estrella Burgos, numero 156 del ranking mondiale. Estrella, dunque, al termine di un’epica battaglia, si conferma dominatore incontrastato del torneo ecuadoriano (tre edizioni disputate ed altrettante vittorie del dominicano).
Un vero peccato considerando anche il match point di Paolo sul 6-5 in suo favore nel tie-break decisivo del terzo set.

Giuseppe De Maio

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here