Wimbledon day 12, le semifinali maschili: Federer spreca ed esce al quinto con Raonic, facile Murray su Berdych

Dopo le semifinali femminili in campo oggi quelle maschili.

Per primi in campo Roger Federer Milos Raonic. Un altro gran battitore per Roger dopo la rimonta con Cilic: Raonic viene dalla vittoria in quattro set su Querrey e dalla rimonta agli ottavi su David Goffin che gli ha permesso di riacquistare fiducia e ritrovare il suo gioco. I precedenti dicono 8-2 per lo svizzero: il servizio di Raonic è stata però un’arma letale, specialmente su una superficie come questa.
Nel quarto set Federer si è trovato a un punto dal tiebreak ma, complice un game di servizio disastroso dal 40-0 in poi si è visto portar via il quarto set e con esso anche tutto il match dal canadese, che raggiunge la sua prima finale major in carriera.

Nella seconda semifinale  Tomas Berdych ha affrontato senza successo il beniamino di casa Andy Murray.
Dopo le fatiche degli ottavi con Vesely il ceco ha estromesso senza problemi il francese Lucas Pouille in 3 set. Decisamente più faticosi i quarti per Andy, che ha sconfitto in 5 set  Jo-Wilfried Tsonga.

Per Berdych l’impresa è stata improba con un Murray decisamente in forma e determinato a raggiungere la sua seconda vittoria a Wimbledon.

CENTRE COURT (inizio ore 14)
[6] Raonic
b. [3] Federer 6-3 6-7(3) 4-6 7-5 6-3

[2] Murray b. [10] Berdych 6-3 6-3 6-3

Federico Balbo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here