Wimbledon day 10, i quarti di finale maschili: che rimonta di Federer! Nessun problema per Berdych e Raonic

Decimo giorno di gioco a Church Road nel quale si svolgono i quarti di finale del tabellone maschile.

Sul Centrale il primo match è quello tra Roger Federer Marin Cilic.
Ed è decisamente il match of the day: il croato parte subito benissimo tenendo testa al numero 3 del mondo e arriva al tie-break annullando solo due palle break: Roger male nel tie e Cilic ne approfitta portando a casa il primo set. Nel secondo set Cilic continua a servire in maniera strepitosa (95% di punti vinti con la prima nel primo set, 80% nel secondo) e sfrutta la poca solidità delle seconde di Federer con un break in apertura di secondo set: Cilic rimane solido senza sprecare il break e si porta quindi avanti di due set.

Si fa dura quindi per il campione svizzero, costretto ad una rimonta difficilissima con un avversario decisamente in forma soprattutto fisicamente. Roger però non ha intenzione di arrendersi: Cilic cala leggermente al servizio e parallelamente lui migliora con la seconda. Nel settimo game sembra però tutto finito: 0-40 sul suo servizio e 3 palle break che sanno di match points. Ma lo svizzero annulla le palle break con autorevolezza e vince il game con grande freddezza: nel game decisivo reagisce definitivamente conquistando il break che sancisce la vittoria del terzo set.

La rimonta però è appena iniziata. Il quarto set è molto più equilibrato, con Federer che raramente riesce a scalfire il servizio di Cilic nonostante sia calato rispetto all’inizio. Roger arriva al tie-break, ma annullando ben due match points sul suo servizio, nel decimo e nel docidesimo game. Il tie-break va per le lunghe, su Cilic pesano i due match points ma ne arriva un altro, sul servizio di Federer, che lo annulla senza patemi. Il minibreak decisivo arriva solo sul 10-9 dopo un punto strepitoso: tie-break che si chiude sul punteggio di 11-9 e per Cilic è tutto da rifare.

Sul croato pesano tanto i 3 match points annullati, l’inerzia è tutta dalla parte del King, che mette subito pressione e ottiene una palla break nel sesto game, annullata dal croato. Nell’ottavo game l’allungo decisivo: 5-3 e servizio per Federer, che ha definitivamente riacquistato la sua sicurezza e il suo gioco. Il game successivo è una formalità: lo svizzero chiude col punteggio di 6-7(4) 3-6 6-3 7-6(9) 6-3 dopo 3 ore e 22 minuti di gioco. Un epilogo che probabilmente pochi si aspettavano sia alla vigilia che dopo il vantaggio di due set di Cilic, che non riesce a ripetere la vittoria dello US Open 2014. Decisamente qualche fatica di troppo per Federer, che non potrà riproporre il gioco dei primi due set nei match decisivi che lo aspettano: la reazione però è da vero campione.

Andy Murray ha sconfitto in cinque lottatissimi parziali Jo-Wilfried Tsonga. Il britannico, avanti per 7-6 6-1, ha dovuto far fronte alla rimonta incredibile del francese, che vincendo per 6-3 6-4 il terzo e il quarto set, ha allungato il match al quinto. È qui che non c’è stata storia: 6-1 Murray, che raggiunge le semifinali del torneo di casa.

Sul Campo 1 finisce l’avventura di Sam Querrey per mano di Milos Raonic. Nulla da fare per Sam che strappa un set al canadese ma è decisamente inferiore nei vincenti (38 56) e sulle seconde (40% di punti vinti contro 70%); Raonic cinico nell’ottenere il break nei momenti finali del set e solidissimo al servizio: ora il canadese se la vedrà proprio con Roger Federer.

Ultimo match di giornata sul Campo 1 è infine quello tra Tomas Berdych e Lucas Pouille. Il ceco ha avuto la meglio in 3 set senza troppi problemi, con grande superiorità nel corso di tutto il match. Torneo comunque da ricordare per il francese, al primo quarto di finale Slam della carriera.

CENTRE COURT (inizio ore 14)
[3] Federer
 b. [9] Cilic 6-7(4) 3-6 6-3 7-6(9) 6-3

[2] Murray b. [12] Tsonga 7-6(10) 6-1 3-6 4-6 6-1

NO. 1 COURT (inizio ore 14)
[6] Raonic
b. [28] Querrey 6-4 7-5 5-7 6-4

[10] Berdych b. [32] Pouille 7-6(4) 6-3 6-2

Federico Balbo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here