US Open: Kerber centra la finale ed è la nuova numero uno. Fuori Serena Williams

(Mike Stobe/Getty Images North America)

A Flushing Meadows Angelique Kerber vola in finale e si garantisce da lunedì di essere la nuova n.1 WTA, grazie alla sconfitta di Serena Williams contro Pliskova

Clamoroso colpo di scena a New York: nella notte delle semifinali femminili, Serena Williams è stata eliminata a sorpresa dalla ceca Pliskova cedendo così la leadership della classifica mondiale ad Angelique Kerber che, sull’onda dell’entusiasmo, ha poi superato in due set Caroline Wozniacki, centrando cosi la terza finale Slam della stagione

(10) Pliskova b. (1) Serena Williams 6-2 7-6(5)

Grandissimo successo di Karolina Pliskova: la tennista ceca, numero 10 del seeding, ha estromesso dal torneo Serena Williams, che ha così ceduto ad Angelique Kerber, dopo quasi quattro anni di dominio assoluto, la leadership della classifica mondiale.
L’americana, forse ancora stanca per la battaglia vinta mercoledì contro Simona Halep, ha offerto una prestazione non all’altezza, soprattutto nel primo set, mostrando tanto nervosismo che non le ha permesso di giocare con calma e lucidità i punti decisivi dell’incontro; la Pliskova, dal canto suo, ha offerto una performance davvero solida, cedendo poco al servizio e riuscendo, grazie ai suoi colpi piatti e precisi, a togliere il tempo all’avversaria che per più di un set ha fatto molta fatica a spingere i suoi colpi potenti da fondo.
Nel primo set, dominio della ceca, che si è portata avanti 5 giochi a 2, grazie ai break ottenuti nel terzo e nel settimo gioco: al servizio per il parziale la Pliskova non ha tremato, tenendo a 15 la battuta e vincendo cosi la frazione per 6-2.
Nel secondo set, Serena, sotto nuovamente di un break sul 3-2, ha recuperato lo svantaggio, non riuscendo però più ad incidere sui game di servizio dell’avversaria; si è cosi arrivati al tie-break: la Pliskova, avanti 3-0, ha subito un parziale di 5 punti a 1, con Serena brava a volare sul 5-4; ottima reazione della ceca che, in un momento di grande difficoltà ha vinto tre punti di fila, aggiudicandosi il tie-break e con esso match più importante della carriera per 7 punti a 5.

(2) Kerber b. Wozniacki 6-4 6-3

Ottima performance di Angelique Kerber: l’ormai nuova numero 1 del mondo, spinta dall’impresa appena compiuta, ha liquidato Caroline Wozniacki in due set, dominando il campo per lunghi momenti dell’incontro, più di quanto il punteggio non dica.
Troppo superiore la Kerber vista oggi: la Wozniacki, però, dovrà comunque essere brava a ripartire dall’ottimo piazzamento centrato qui a Flushing Meadows per costruire le basi per un finale di stagione positivo che le permetta, dopo due annate da incubo, di guardare al futuro in maniera più serena.
Nel primo set, la Kerber si è portata avanti 4 giochi a 0 e 15-40 con la danese al servizio, prima di subire ritorno dell’avversaria, brava a vincere tre game di fila: la nativa di Brema non ha però più concesso nulla al servizio nei game successivi, vincendo cosi il parziale per 6-4, dopo avet tenuto a 15 la battuta nel decimo gioco.
Nella seconda frazione, dominio assoluto della tedesca che si è subito portata avanti 5 giochi a 2: dopo aver ceduto il servizio nell’ottavo game, la nativa di Brema ha strappato nuovamente la battuta alla danese, approdando cosi in finale (la terza in un Major in questo fantastico 2016), dove cercherà di capovolgere l’esito dell’incontro giocato a Cincinnati appena 20 giorni fa in cui la ceca si impose nettamente per 6-3 6-1.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here