Un’opportunità per una giovane giocatrice: il progetto professionale dell’Academy di Renato Morabito

Abbiamo incontrato Renato Morabito, direttore dei tornei ITF di Solarino ed egregio tecnico, che da molti anni ha focalizzato la propria attività sul tennis in rosa di medio-alto livello

E’ stata l’occasione per una gradevole conversazione con una persona competente ed appassionata, che ci ha presentato un interessante progetto.
Renato è stato tra i migliori giocatori siciliani nel recente passato, ha poi frequentato con successo il Seniors Tour ITF raggiungendo un best ranking di n.32 mondiale nella categoria Over 45 (Giugno 2013); è qualificato Maestro Nazionale FIT e Professional PTR ed ha frequentato il Corso Superiore di Management Sportivo del CONI.
La sua attività professionale lo ha visto impegnato sul campo e in giro per il mondo al seguito di alcune giocatrici, come la slovena Petra Pajalic (best ranking n. 532 WTA), l’italiana Vincenza Ciraolo (best ranking n. 1164 WTA) e la maltese Elaine Genovese, ma anche fuori dal campo ha saputo farsi apprezzare come organizzatore di importanti manifestazioni tra cui spiccano questi tornei che, dal 2015, hanno riportato il tennis internazionale femminile in Sicilia.
Dopo questa veloce presentazione, riportiamo di seguito lo scambio di battute con Renato.

Renato hai puntato esclusivamente sul tennis in rosa, come mai questa scelta?
“E’ proprio così, nella mia carriera da coach ho sempre affiancato delle tenniste. Ho sempre creduto che la specializzazione, in qualunque settore, sia fondamentale per poter offrire un buon servizio alla propria utenza. Va da se che al sottoscritto non piace il maestro “tuttologo” e, volendo dimostrarmi coerente con questo mio pensiero, ho cercato di affinare le mie esperienze in una sola direzione. Questa scelta come tecnico ha poi, ovviamente, condizionato anche la mia attività come organizzatore di eventi.”

Non solo organizzazione di eventi, ma anche un Academy in continuo fermento. Puoi dirci di più?
“Abbiamo due basi operative, a Catania e Solarino, ed entrambi gli impianti sono attrezzati per ospitare una o più giocatrici e garantire la loro preparazione. Lavorano con me due preparatrici fisiche di secondo grado e posso contare sulla collaborazione di ottimi sparring. Sono in eccellenti rapporti con i maestri di alcune ragazze siciliane con ranking mondiale e questo consente di organizzare allenamenti congiunti, molto proficui e stimolanti. Insomma, la mia rimane una piccola realtà ma è molto, molto ben organizzata.”

Renato Morabito con Petra Pajalic al torneo di Gausdal (2008)
Renato Morabito con Petra Pajalic al torneo di Gausdal (2008)

Vuoi parlarci della tua proposta indirizzata ad una giovane tennista italiana? Entriamo nei dettagli del tuo progetto.
“Grazie al supporto economico di alcuni sponsor ed in collaborazione con il mio partner tecnico, Volkl Tennis, sono alla ricerca di una giovane e motivata giocatrice con ranking minimo 900 WTA (o minimo 500 ITF Juniors).
Posso offrirle un numero illimitato di settimane di allenamento con ospitalità a Catania, una ricca sponsorizzazione tecnica, la programmazione dell’attività con l’accompagnamento a non meno di 12 tornei (spese di trasferta a carico della giocatrice), l’ospitalità e, ove necessario, delle WC per i miei tornei di Solarino….il tutto a costo zero!
Sarà richiesta solo una percentuale sul prize money. E’ opportuno sottolineare che il denaro risparmiato dalla ragazza sugli allenamenti potrà, e dovrà, essere investito sull’attività agonistica che, in questo modo, sarà notevolmente incentivata quanto a numero di tornei. Questo si tradurrà in maggiori esperienze e, con un po’ di fortuna, anche in una veloce scalata del ranking.”


Qualche indiscrezione sul futuro dei tuoi tornei a Solarino, emerge la volontà di aumentarne il livello con conseguente innalzamento della portata economica?

Vorrei portare il montepremi a $25,000 già dal prossimo anno, ma al momento non posso dare una certezza in tal senso. Se riesco in questa piccola impresa il livello delle partecipanti sarà più alto e lo spettacolo che offriranno sarà apprezzatissimo dagli appassionati, siciliani e non solo.”

mildura_2008
Renato Morabito a Mildura (2008) con la sua tennista Petra Pajalic e la compagna di doppio Maja Cambic (a sinistra)

Auguriamo buon lavoro a questo capace tecnico e manager siciliano, e con piacere ci impegniamo a riparlare del suo progetto quando la candidata per questa sua piccola-grande scommessa sportiva si sarà fatta avanti e, dopo un indispensabile periodo di prova, la collaborazione sarà avviata.
Ulteriori info sono disponibili sul sito web www.leotennis.it.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here