Trofeo FAIP-Perrel 2017: Bergamo “apre” alle donne, Palmigiano sfiora l’impresa

Fotolive/Felice Calabro'

Prima giornata del torneo ITF di Bergamo, preludio all’atteso Challenger maschile. Avanti tutte le favorite nelle qualificazioni: peccato per la sconfitta di Francesca Palmigiano, a un passo dall’impresa contro la numero 3 del tabellone. Ok anche Bilardo, Marcionni, Hofer e Melis

L’11 febbraio 2017 è stato un giorno storico per il tennis bergamasco. Nell’anno della dodicesima edizione del torneo maschile, il Trofeo FAIP-Perrel (15.000$, terra) si apre anche alle donne. Si tratta di un torneo del circuito ITF, prologo ideale per l’evento maschile, al via la prossima settimana.

L’evento ha destato grande interesse presso le giocatrici: nella giornata di venerdì, moltissime tenniste si sono presentate presso il Tennis Club Città dei Mille per firmare al “sign-in”. Così tante che sono rimaste fuori in nove.

In attesa del sorteggio del main draw, le qualificazioni sono a forti tinte azzurre, con ben 26 giocatrici su 32, in un tabellone guidato dalla spagnola Ainhoa Atucha Gomez, numero 751 WTA. La prima giornata si è snodata all’insegna dei pronostici, con tutte le favorite giunte al secondo turno. Proprio una tennista italiana stava per firmare l’impresa di giornata. Avanti 6-4 3-0 contro Ksenia Palkina, atleta del Kyrgyzstan e accreditata della terza testa di serie, Francesca Palmigiano non ha avuto il giusto killer instinct e si è arresa con il punteggio di 4-6 7-5 6-4.

Tra le giocatrici più attese, avanzano anche Federica Bilardo (che l’anno scorso giocava gli Slam junior) e le due Verena: Hofer e Meliss. Ok anche Sara Marcionni, la ragazza di cui si era parlato qualche mese fa perché è riuscita a entrare nel ranking WTA a 27 anni di età, mostrando un coraggio e una costanza notevoli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here