Trofeo Bonfiglio, le semifinali femminili: Kaja Juvan e Olesya Pervushina in finale!

Sono Kaja Juvan e Olesya Pervushina le finaliste della 57esima edizione del Trofeo Bonfiglio, che è inserito, insieme ai quattro Slam e all’Orange Bowl, nei sei tornei più importanti del mondo a livello giovanile.

Kaja, slovena classe 2000, sta passando a Milano una splendida settimana. Dopo aver superato le qualificazioni, concedendo alle avversarie appena quattro giochi totali in due partite, ha sofferto nei primi due turni di main draw, vincendo contro Coppoc e Rybakina in tre parziali.
Agli ottavi è arrivato il successo più inaspettato: 6-2 6-0 alla canadese Charlotte Robillard Millette, giocatrice canadese che, secondo gli appassionati, sarebbe la copia di Eugenie Bouchard e potrebbe ben presto raggiungerla nei risultati.
Quarti di finale superati senza problemi dalla Juvan, che ha rifilato il quinto 6-0 settimanale all’ucraina Zavatska, raggiungendo dunque la semifinale. Ad attenderla c’era Anastasia Potapova, classe 2001 e n.13 del ranking giovanile under 18.

Questa mattina la slovena non è partita nel migliore dei modi. Dopo pochi minuti ha perso a zero il servizio, riuscendo a controbrekkare Potapova nell’ottavo gioco.
Sotto per 4-2, Kaja è riuscita a rimontare, aggiudicandosi il primo set per 6-4. Da segnalare il brutto doppio fallo di Potapova sul 30-40 nel decimo gioco.
Inizio di secondo set simile al primo, con Anastasia Potapova che in pochi minuti si è portata sul 4-0. Da qui, Juvan ha cercato l’ennesima rimonta, senza però riuscire nell’impresa di chiudere in due set: 6-4 Potapova e si va al terzo.
Parte forte Juvan, subito 5-0. Potapova recupera un break ma è poi costretta a cedere per 6-2.

Per Kaja Juvan, numero 69 al mondo, è sicuramente il miglior risultato della carriera e dopo questo torneo farà un bel balzo in classifica mondiale.
Ad attenderla in finale ci sarà, come detto in precedenza, Olesya Pervushina, che domani partirà sicuramente da favorita.
La russa, numero 14 ITF, non ha per niente faticato contro la connazionale Amina Anshba, vincendo l’incontro con lo score di 6-0 6-3.

Lorenzo Carini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here