Stefano Travaglia: “Malgrado i molti infortuni, sono soddisfatto di questo mio 2016”

Intervista a Stefano Travaglia, che ripercorre ai nostri microfoni le tappe salienti del suo 2016, soffermandosi particolarmente sul bel lavoro svolto alla TTS di Foligno e sul suo rapporto speciale con Luca Vanni e Thomas Fabbiano

Il tuo 2016 è ormai giunto al termine: ti senti soddisfatto del tuo rendimento in questa stagione dove, malgrado tanti problemi fisici, hai conquistato quattro tornei Future?
“Questo 2016 è ormai giunto al termine, proprio cosi. Sembra essere volato in un battibaleno, soprattutto gli ultimi cinque mesi dell’anno anno dove tra tornei Open, Serie A1 , Future e Challenger, sia singolo che doppio, ho  disputato ben 82 match. Non è stata una stagione semplice, soprattutto perchè fino a metà anno ho dovuto affrontare un brutto infortunio , che, fortunatamente ho lasciato alle spalle; nella seconda parte dei questo mio 2016,come accennato prima, ho disputato davvero molti match. Ovviamente l’obiettivo dell’anno non era certo questo ma forze maggiori mi hanno fatto iniziare la stagione a Luglio e quindi posso reputarmi soddisfatto della mia annata, dove, sono riuscito a ritrovare la mia forma fisica, giocare 4 mesi con continuità, vincere 4 titoli future (a Reggio Emilia e per ben tre volte Santa Margherita di Pula) e centrare nell’ultimo torneo Challenger dell’anno. ad Andria, i quarti di finale.”
Ti alleni in maniera ormai fissa al Tennis Club di Foligno, dove sei seguito da uno staff di assoluto prestigio, guidato da Fabio Gorietti, Gianfranco Palini e Marco Formica. Che rapporto hai con loro, dentro e fuori dal campo?
“Si mi alleno da due anni qui alla TTS Tennis Training School eletta quest’anno prima scuola d’Italia . Il mio team formato da Fabio Gorietti (tennis coach), Marco Formica (mental coach), Gianfranco Palini e Diego Silva (entrambi preparatori atletici) con i quali in questo periodo dell’ anno condivido molte ore di lavoro per preparare al meglio il 2017. Siamo un grande team sia in campo che fuori, spesso usciamo a cena insieme e condividiamo aspetti secondari della nostra vita privata,non legati dunque al nostro lavoro. Come con il team, anche con Luca Vanni e Thomas Fabbiano ho legato molto sia in campo che fuori. Anche con loro vado spesso a cena insieme. Ci alleniamo molte volte a Foligno e non a caso stiamo preparando insieme la stagione 2017 . Che dire… siamo un bellissimo gruppo di lavoro dal quale posso solo apprendere tante cose sia dentro che fuori dal campo.”
    travaglia-foligno

In Serie A, hai difeso i colori del team di Massa Lombarda, sfiorando i play-off. Raccontaci la tua esperienza: che rapporto hai con i tuoi compagni di team?
” E’ stata una grande annata per Massa Lombarda, che, ha sfiorato i play-off, sfumati solo nell’ultima giornata di campionato. Un team molto compatto che ha dimostrato molta serietà sotto tutti i tutti i punti di vista, che ha dato sempre il massimo in ogni singolo match e che ci ha creduto fino all’ultimo punto. Il prossimo anno ci riproveremo sempre più determinati e con la consapevolezza che quest’anno siamo stati più che competitivi per essere il  primo anno di permanenza in Serie A1.”
Come preparerai la stagione 2017? Su quali aspetti ti concentrerai particolarmente?
“Ho iniziato la preparazione da tre settimane e ci stiamo concentrando sulla preparazione atletica senza tralasciare la parte tennistica dove stiamo lavorando sul servizio e sulla chiusura del punto a rete.”
Quali saranno i primi tornei che giocherai nel 2017? Hai degli obiettivi specifici per la prossima annata?
“Partirò con i future la terza settimana di Gennaio. Gli obiettivi sono sicuramente giocare molte partite nei Future per poi fare il salto ai Challenger a Marzo e puntare a giocare i Grand Slam.”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here