Times: “Sharapova non poteva non sapere che il Meldonium fosse vietato”. E intanto il Codacons chiede il rimborso sulle scommesse riguardanti la russa

Secondo l’autorevole testata britannica The TimesMaria Sharapova ed il suo staff non potevano non essere a conoscenza del fatto che il Meldonium fosse proibito, soprattutto perché erano stati avvertiti almeno 5 volte.
WTA e ITF hanno confermato di aver comunicato per 5 volte la lista delle sostanze proibite a partire dal 1° Gennaio 2016, la Sharapova dal canto suo ha affermato di aver ricevuto le email da ma di non averle lette.

Inoltre il Codacons ha annunciato di voler ottenere rimborsi per tutti gli scommettitori che avessero puntato sulla russa.
Il presidente Carlo Rienzi ha detto la sua riguardo al caso Sharapova: “L’assunzione di sostanze dopanti vietate dai regolamenti rende nulle le giocate degli scommettitori. L’utilizzo di Meldonium, farmaco in grado di aumentare l’afflusso sanguigno e quindi di migliorare le capacità atletiche dei giocatori e le loro prestazioni, ha alterato i risultati delle partite, con ripercussioni economiche dirette per chi su quegli incontri ha investito soldi attraverso i circuiti delle scommesse legali”.

Redazione

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here