Sara Errani parla da leader: “Vogliamo aprire un nuovo ciclo, il pubblico romagnolo può aiutarci”

Il conto alla rovescia dice poco più di cinquanta giorni. E, con l’avvicinarsi dell’appuntamento, cresce l’attesa degli appassionati per il confronto Italia-Slovacchia, primo turno del World Group II 2017 di Fed Cup in calendario l’11 e 12 febbraio al PalaGalassi di Forlì, su terra rossa indoor. A maggior ragione ora che il circuito internazionale della racchetta sta per aprire ufficialmente una nuova stagione.

Un’annata agonistica a cui, dopo aver ricaricato a dovere le batterie a casa (svolgendo anche tre settimane di preparazione al centro federale di Tirrenia), guarda con rinnovate ambizioni proprio la romagnola Sara Errani, che comincerà la stagione 2017 disputando il torneo Wta di Brisbane, per poi spostarsi nella seconda settimana di gennaio ad Hobart, ultima tappa di avvicinamento agli Australian Open, prima prova dello Slam in calendario (a Melbourne dal 16 gennaio).

Quindi la sfida di Forlì, che segnerà l’esordio ufficiale come capitano di Tathiana Garbin. “Per la mia squadra vorrei delle giocatrici che rispecchiano il carattere di questa terra: sanguigna, determinata e carica”, il messaggio lanciato dal neo capitano durante la presentazione alla Sala Randi a fine novembre. In due parole, proprio come Sara Errani.

Mi è sempre piaciuto tantissimo vestire la maglia azzurra, per le enormi emozioni che mi regala. Mi stimola e mi dà grande carica rappresentare in toto l’Italia e non giocare solo per me stessa”, conferma la 29enne di Massa Lombarda, la cui immagine non a caso è stata scelta anche per la cartellonistica e il materiale grafico che promuove l’evento. “Per noi sarà un confronto molto duro – sottolinea Sara, al momento numero 49 del ranking Wta –. Anche perché oltre alla Cibulkova la Slovacchia può contare su altre buone giocatrici, come Kristina Kucova e Jana Cepelova, entrambe tra le prime cento del mondo, ma anche Anna Karolina Schiemdlova, arrivata poco più di un anno fa al 26esimo posto mondiale, una tennista che conosco bene per averla affrontata in due finali di tornei Wta nel 2015, superandola a Rio de Janeiro e perdendo invece a Bucarest. Senza trascurare alcune giovani emergenti che confermano la buona tradizione della scuola tennistica di questo Paese”.

A proposito di giovani, anche nell’Italtennis in rosa dopo il ciclo d’oro (quattro titoli e una finale tra il 2006 e il 2013) ci si aspetta un ricambio generazionale. “Dobbiamo formare una nuova squadra di Fed Cup, con l’obiettivo di cominciare un nuovo ciclo, guidate da Tathiana Garbin come capitano. Sentirmi leader di questa nazionale? Beh, di sicuro cercherò di mettere la mia esperienza a disposizione delle compagne più giovani, puntando a risalire nel World Group. Per tale ragione sarebbe molto importante aprire questo percorso con una vittoria a Forlì: sono certa che, come tre anni fa a Rimini contro gli Stati Uniti – conclude Sara Errani nelle vesti di ‘padrona di casa’ – il pubblico con il suo sostegno ci darà una spinta in più per provare a superare questo duro ostacolo”.

Informazioni: Sono stati finora venduti 600 abbonamenti. <Un dato incoraggiante che ci soddisfa, considerato che la promozione sul territorio partirà in maniera forte dal 7 gennaio>, valuta l’amministratore delegato di MCA Events Ernesto De Filippis.

Il sorteggio sarà effettuato venerdì 10 febbraio 2017 alle ore 12 in Comune, mentre la Cena di gala è programmata per giovedì 9 alle 20 all’Hotel Globus.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here