Rio 2016: Sara Errani, che cuore! L’azzurra sconfigge la Bertens dopo una dura lotta e vola al secondo turno

Splendida vittoria di Sara Errani al primo turno dei Giochi Olimpici di Rio: l’azzurra ha battutto l’olandese Kiki Bertens, numero 23 WTA, dopo una battaglia di quasi due ore e mezza accedendo cosi al secondo turno della manifestazione.

Grandissimo successo di Sara Errani che è approdata al secondo turno del torneo olimpico, dopo aver sconfitto l’olandese Bertens con il punteggio di 4-6 6-4 6-3, in quasi due ore e mezza di lotta.

Si è trattato di un match non bellissimo, soprattutto per demeriti dell’olandese, che specialmente nella parte finale del match ha commesso diversi gratuiti (in totale saranno 58), ma molto intenso: una classica lotta in stile olimpico; Sara ha trovato pane per i propri denti, sfoderando una buona performance, all’insegna del coraggio e della determinazione: l’azzurra ha lottato su ogni punto, non si è mai arresa, anche quando tutto sembrava perduto e ha dimostrato di meritare di indossare la maglia tricolore.

Nel primo set, l’italiana, avanti per 3-2, ha subito un parziale di 3 giochi a 0, finendo sotto 3-5; recuperato il break di svantaggio, Sara ha servito per rimanere nel parziale nel decimo gioco ma ha ceduto il servizio ai vantaggi, perdendo cosi la frazione per 6-4.
Andamento simile anche nel secondo set: Sara, grazie al break ottenuto nel primo gioco, è volata avanti per 4-2; poi sullo score di 4-3 30-0 a suo favore ha subito il contro-break dell’avversaria che sembrava cosi avviata alla vittoria dell’incontro: la romagnola ha reagito con orgoglio strappandole il servizio ai vantaggi nel nono gioco per poi chiudere il parziale dopo aver tenuto la battuta a 30 nel game successivo.
La Bertens, forse anche stanca per la lotta dei due set precedenti, è subito andata sotto 5-2 nella terza partita; l’Errani, perso il servizio a zero nell’ottavo gioco, ha breakkato l’avversaria nel game successivo grazie ad un bel passante di rovescio, aggiudicandosi set e incontro per 6-3.

Al prossimo turno la romagnola affronterà la ceca Barbora Strycova, in un match non facile ma comunque alla portata dell’Errani impavida vista oggi.
Chissà che l’aria olimpica possa fare miracoli…

Per ora, grazie Sara!

Davide Tarallo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here