Rio 2016: resoconto day 2. Clamorosa eliminazione di Djokovic per mano di Del Potro. Avanzano Nadal e Serena Williams

Seconda giornata del torneo olimpico che ha riservato la sorpresa che nessuno si aspettava alla vigilia: la sconfitta di Novak Djokovic, dominatore indiscusso di questa prima parte di stagione, estromesso da Juan Martin Del Potro, che già gli aveva strappato il bronzo a Londra. Bene invece gli altri big.

Incredibile successo di Juan Martin Del Potro, che ha eliminato dal torneo olimpico il numero 1 del mondo Novak Djokovic per 7-6(4) 7-6(2).
L’argentino ha davvero giocato il match della vita contro un Djokovic lontano parente di quello visto negli ultimi mesi, molto nervoso e falloso: questo non toglie comunque nulla alla favolosa prestazione del nativo di Tandil, che ha concesso le briciole al servizio, mostrando grande solidità da fondo e, soprattutto, quel diritto spaventoso che l’aveva tanto aiutato in passato.
La partita di oggi è stata dominata da Del Potro, più di quanto il punteggio non dica: l’argentino, mai davvero in difficoltà alla battuta, ha avuto invece tre palle break in ogni set, senza riuscire però a concretizzarle, merito di un Djokovic, che, malgrado tutte le difficoltà, ha cercato di rimanere in partita fino all’ultimo.
Nel corso dei tie-break, da lui dominati rispettivamente per 7 punti a 4 e per 7 punti a 2, Del Potro ha mostrato una buona solidità mentale, riuscendo subito a guadagnare un buon vantaggio che gli ha permesso di giocare con maggiore serenità gli scambi chiave su cui si è deciso l’incontro.
Al secondo turno, se la vedrà con il portoghese Joao Sousa, avversario alla portata del Del Potro aggressivo e determinato visto oggi, anche se l’argentino dovrà essere bravo a smaltire in fretta gli effetti della sbornia post Djokovic e a ritrovare subito la giusta concentrazione per affrontare il prossimo match.

Bene invece Murray e Nadal: lo scozzese ha regolato per 6-3 6-2 il serbo Troicki, numero 35 ATP, facendo leggermente fatica solo ad inizio match, quando si è trovato sotto di un break; il maiorchino dal canto suo ha invece spazzato via ogni dubbio sulla sua tenuta fisica-mentale dopo tre mesi di stop, dominando l’argentino Delbonis con il netto punteggio di 6-2 6-1, in un match che, malgrado lo score, è stato abbastanza lottato, con diversi scambi lunghi e ciò ha permesso a Nadal di testarsi e prepararsi per il proseguo del torneo: al prossimo turno per lui ci sarà l’azzurro Andreas Seppi.

Vittorie facili di David Ferrer, settima testa di serie, che ha eliminato l’uzbeko Istomin e del belga Goffin, numero otto del seeding, che ha regolato l’australiano Groth in due set.

Avanzano anche Benoit Paire, che ha sconfitto per 6-3 al terzo set il pericoloso ceco Lukas Rosol, approdando cosi al secondo turno dove affronterà il nostro Fabio Fognini e il portabandiera lussemburghese Muller che ha eliminato Janowicz, dopo aver annullato due match point nel tie-break decisivo, vinto per 12 punti a 10.

Nel torneo femminile, spiccano le nette vittorie della numero 1 del mondo Serena Williams che ha superato, pur mostrando qualche difficoltà di troppo al servizio, specie nel primo set l’australiana Daria Gavrilova per 6-4 6-2 e di Garbine Muguruza, terza giocatrice del seeding, baciata letteralmente dalla fortuna, per via del ritiro di Jelena Jankovic, contro la quale doveva sfidarsi in principio, in virtù del successo ottenuto nei confronti della giocatrice che ha sostituito la serba, ovvero la rumena Andreea Mitu, regolata con un periodico 6-2.

Vince anche Angelique Kerber che ha superato la colombiana Marino per 6-3 7-5: da segnalare come la tedesca sia stata ad un passo dal perdere il secondo set, sotto per 5-2 e poi 5-3, 30-0 con al servizio l’avversaria prima di recuperare lo svantaggio e chiudere il match senza troppi problemi.

Bene Kvitova, che ha lasciato tre giochi all’ungherese Babos, Wozniacki, che ha eliminato nettamente Lucie Hradecka e Samantha Stosur, che ha rimonatato la lettone Ostapenko.

Vittoria col brividi per Svetlana Kuznetsova, che ha perso un set contro la cinese Wang, prima di aggiudicarsi l’incontro per 6-0 al terzo set.

Avanzano infine ai sedicesimi di finale la britannica Konta, decima testa di serie ed Ekaterina Makarova, che ha vinto al tie-break del terzo set dopo aver annullato un match point alla turca Buyukakcay.

Davide Tarallo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here