Rio 2016: finale per l’oro tra Monica Puig e Angelique Kerber!

(Clive Brunskill/Getty Images South America)

Giornata di semifinali femminili al torneo olimpico di Rio: si è trattato di sfide molto lottate, ricche di colpi di scena e di continui capovolgimenti

Nella prima semifinale, quella della parte alta del seeding, si sono sfidate Petra Kvitova, undicesima testa di serie e Monica Puig, vera rivelazione del torneo capace di far sognare Portorico grazie ad un tennis spumeggiante ed esplosivo.
Si è trattato di un match combattuto, a tratti condito da molti errori ma nel complesso piacevole, che ha visto imporsi proprio la portoricana che quindi si é avvicinata sempre più alla tanto agognata medaglia d’oro, suo vero obiettivo stagionale, come da lei stessa dichiarato l’autunno scorso.
Nel primo parziale, la portoricana, subito sotto per 3-0, ha inflitto all’avversaria un pesante parziale di 6 giochi a 1, aggiudicandosi la frazione per 6-4.
Ottiama però la reazione della Kvitova che, nella seconda partita, è subito volata avanti per 5 giochi a 0, chiudendo la frazione per 6-1, dopo aver tenuto ai vantaggi (annullando anche tre palle break) nel settimo gioco.
Grande lotta nella frazione decisiva: la Puig, dopo uno scambio di break, ha strappato il servizio alla ceca nell’ottavo gioco, quando era avanti per 4 giochi a 3, prima di chiudere la partita per 6-3, dopo aver tenuto senza problemi l’ultimo turno di battuta.

Nella parte bassa del tabellone, invece, Angelique Kerber, numero 2 WTA, ha avuto la meglio su Madison Keys, settima testa di serie, per 6-3 7-5.
Bella sfida tra due delle giocatrici più in forma del momento, autrici di un’ottima prestazione, soprattutto nel secondo set.
La Kerber, dopo aver strappato la battuta all’americana nel settimo e nono gioco, si è aggiudicata senza probelmi il primo set.
Grande lotta nel secondo parziale: la Keys, sotto per 5 giochi a 4, ha annullato con successo quattro match point all’avversaria, impattando sul 5-5; nell’undicesimo gioco, è stata invece la tedesca a dover annullare due pericolose palle break, prima di tenere la battuta: decisivo è stato quindi il dodicesimo game, dove la Keys, avanti 15-0, ha subito un parziale di 4 punti a 1, cedendo la battuta e con essa l’incontro per 7-5.

Puig b. (11) Kvitova 6-4 1-6 6-3
(2) Kerber b. (7) Keys 6-3 7-6

Davide Tarallo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here