PreQualificazioni Roma: i pronostici per il tabellone maschile!

Dopo 3 mesi di dura lotta nei tornei Open di tutta Italia sono arrivati solo in 42 (comprese le 12 WC assegnate dalla Federazione) a lottare per una Wild Card degli Internazionali BNL D’Italia.

Questa settimana al Foro Italico si sfideranno, alla caccia delle 2 WC per il tabellone principale e delle 4 WC per il tabellone di qualificazioni, praticamente tutti i migliori tennisti italiani esclusi dal MD.
Oggi è uscito il tabellone, e da domani inizieranno le partite, ma andiamo ad analizzare i vari spot e vedere chi potrebbe ottenere i due inviti per il tabellone principale, ovvero i due finalisti, e chi invece è favorito per gli inviti nel tabellone di qualificazione, che andranno ai due perdenti in semifinale e ai due vincitori degli spareggi tra coloro che hanno perso nei quarti di finale.

Nella prima porzione di tabellone c’è la prima testa di serie, ovvero Marco Cecchinato, che ai sedicesimi di finale sfiderà Alberto Brizzi in un match che non dovrebbe creare problemi al siciliano, mentre agli ottavi con uno tra Bahamonde e Trusendi (non ce ne voglia Marchegiani, ma ha pochissime possibilità) potrebbe già uscire fuori una partita interessante. Per l’altro posto disponibile ai quarti c’è grande equilibrio, poiché sono nello stesso spicchio  di tabellone Viola, Giustino e Virgili, con gli ultimi due che si sfideranno ai sedicesimi, mentre il primo attende il vincitore del match tra Campo e Stefanini, ma nessuno dei due dovrebbe creare problemi al n.276 ATP. Lorenzo Giustino tra i tre sembra comunque il più quotato per sfidare nei quarti Cecchinato, anche se non c’è un vero e proprio favorito. Attenzione però ad Adelchi Virgili che in carriera ha dimostrato di poter creare molti problemi col suo gioco stravagante a giocatori anche più quotati. Di certo anche Viola non è disponibile ad arrendersi facilmente, siccome in tabellone al foro ci è già stato, 3 anni fa, quando uscì contro Aleksandr Dolgopolov.

Molto equilibrato è anche il secondo spot, con Andrea Arnaboldi, a cui è stata assegnata la testa di serie n.4, e Alessandro Giannessi, TDS n.5, che dovranno stare molto attenti a due giovani rampanti come Gianluca Mager e Edoardo Eremin, ma non solo. Il canturino Arnaboldi, ai sedicesimi, sfiderà De Lucia o Balzerani, con quest’ultimo, Riccardo, classe ’98, che calcherà per la prima volta i campi del Foro. Chissà che non voglia regalarsi la sfida contro un top200 come Arnaboldi. Poi sulla strada del canturino ci sarà probabilmente Edoardo Eremin, che dopo le ottime prestazioni di Barletta e Torino è chiamato alla prova del nove, qui al Foro, dove l’anno scorso si fermò ai quarti di finale delle prequali perdendo da Matteo Donati, uno dei grandi assenti di quest’edizione, che ancora non ha recuperato dall’infortunio alla gamba. Eremin avrà il suo primo turno contro il vincitore della sfida tra Fago e Gabrieli, ma nessuno dei due dovrebbe creargli grandi problemi. Gianluca Mager, testa di serie n.12, è reduce da una settimana a Santa Margherita di Pula dove ha faticato molto per poi fermarsi in semifinale perdendo da Yannick Maden. Qui, l’altr’anno conquistò la WC per le qualificazioni, arrivando anche al turno decisivo. Potrebbe essere questo il palcoscenico ideale per il tanto sperato salto di qualità. Gianluca ai sedicesimi sfiderà Burzi o Tresca, e dopo agli ottavi avrà probabilmente di fronte Alessandro Giannessi, che dopo un inizio brillante di stagione ha avuto qualche problemino fisico nelle ultime settimane, ma che sulla terra battuta va considerato il favorito, se in condizione, di questo spot. Però attenzione: ai sedicesimi Alessandro sfiderà Vavassori o Borgo, più probabilmente il primo, che in questa stagione sta ottenendo i primi veri risultati da professionista e c’è molta curiosità da parte degli appassionati per vedere come si comporterà a Roma.

Nella terza porzione di tabellone c’è uno dei protagonisti della scorsa edizione di PreQuali, Federico Gaio, anche lui atteso da tempo al tanto agognato salto di qualità, perché, come dimostrò l’altr’anno a Roma, battendo Quinzi (altro assente) e conquistando la WC per il tabellone principale, dove giocò alla pari con Leonardo Mayer, le qualità per far bene le ha tutte. Federico ai sedicesimi sfiderà uno tra Portaluri e Licciardi, e fino a qui non ci dovrebbero essere troppi problemi. Potrebbe trovarne invece negli ottavi di finale, dove è probabilmente atteso da Lorenzo Sonego, sempre che il torinese confermi quanto fatto vedere di buono in queste settimane e sconfigga al primo turno Della Tommasina, o Prader. Ai quarti di finale quindi dovrebbero approdare, a rigor di pronostico, o Federico Gaio o Lorenzo Sonego, e lì c’è la forte speranza che ci sia Luca Vanni. Lucone, dopo un 2015 brillante, è in crisi di risultati, ma ha un percorso relativamente facile, anche se la sfida di sedicesimi dove lo aspettano Manuel Mazzella o Omar Giacalone potrebbe risultare complessa soprattutto se avesse la meglio il secondo, vincitore del torneo Open del Forum conclusosi proprio alla vigilia del torneo. Poi agli ottavi di finale ci potrebbe essere Patricio Heras, unico straniero in tabellone, oppure Gianluca Di Nicola. Meno possibilità invece per Micunco, già bravo ad essere arrivato al foro: nessuno dei 3, in linea teorica, dovrebbe rappresentare un pericolo concreto per l’approdo ai quarti di finale di Vanni

Quarto ed ultimo spot presidiato dalla sorpresa italiana del 2016, Thomas Fabbiano, che a suon di risultati in challenger e in ATP, si è conquistato la top100, anche se dall’ingresso tra i primi 100 giocatori al mondo in poi ha un po’ faticato, ma è normale, visto l’inizio di stagione molto dispendioso. Il giocatore di Grottaglie sfiderà ai sedicesimi Pontoglio, in un match che serve solo come rodaggio, prima della sfida con Bortolotti (o con meno probabilità Fischetti), che potrebbe riservargli qualche problema in più. Comunque Thomas non dovrebbe avere problemi a raggiungere i quarti di finale. Lì troverà molto probabilmente Salvatore Caruso, protagonista nel 2015 di un match al cardiopalma perso con Coric avendo due match point al primo turno di qualificazioni, che vuole ripetersi quest’anno: sulla sua strada verso i quarti incontrerà prima Cutuli e poi probabilmente Marcora (non ce ne vogliano il maestro Andrea Falgheri e Pancaldi), con quest’ultimo che nel 2016 non ha ancora trovato una continuità di risultati tale da farlo considerare il favorito.

Andiamo a vedere adesso, dai quarti di finale in poi, come potrebbe svilupparsi la situazione e chi potrebbe ottenere le WC: secondo i nostri pronostici, nel primo spot il quarto di finale dovrebbe essere tra Cecchinato e Giustino, o Virgili, con il siciliano che partirà comunque con il favore dei pronostici, e dovrebbe accedere in semifinale. Al penultimo atto, secondo noi, dovrebbe sfidare uno tra Alessandro Giannessi, Gianluca Mager, Edoardo Eremin e Andrea Arnaboldi, e dovendo per forza fare un nome, vista la superficie, facciamo quello di Giannessi, ma anche un exploit di uno dei due giovani non sarebbe per noi una sorpresa, mentre Arnaboldi, vista la superficie e la discontinuità del canturino, nonostante i picchi di gioco, non lo vediamo come favorito per la semifinale. Nella parte alta, quindi, pronostichiamo che la WC per il tabellone principale la otterrà Marco Cecchinato, mentre quelle per le qualificazioni Alessandro Giannessi, tramite l’approdo in semifinale, e Lorenzo Giustino, con una vittoria in un ipotetico spareggio tra i perdenti nei quarti di finale, Arnaboldi o Eremin.

Nella parte bassa situazione, se possibile, ancora più incerta: da classifica il favorito per la WC nel tabellone principale è Thomas Fabbiano, ma siam così sicuri che Gaio, Sonego Vanni e Caruso siano d’accordo? Dovendo fare un pronostico, nel terzo quarto di finale ci potrebbe essere la sfida tra Federico Gaio e Luca Vanni, dove prevedere un vincitore è veramente difficile, mentre l’altra sfida, quella dell’ultimo quarto di finale, potrebbe essere tra Thomas Fabbiano e Salvatore Caruso. A questo punto sbilanciarci è davvero difficile, ma proviamo a farlo: Federico Gaio secondo noi riuscirà a bissare quanto di buono fatto l’altr’anno ed ottenere la WC per il tabellone principale, mentre quelle per le qualificazioni potrebbero andare a Thomas Fabbiano, possibile semifinalista, e Salvatore Caruso, vincitore di uno spareggio ipotetico con Luca Vanni: in caso di ingresso di Thomas Fabbiano nelle qualificazioni, per diritti di classifica, che appare molto probabile, la sua WC andrebbe all’altro perdente nei quarti di finale, quindi, secondo i nostri pronostici, Luca Vanni.

 

E secondo voi? Chi riuscirà ad ottenere le 6 WC in palio? Quali sono i giocatori che siete più curiosi di seguire in queste pre-qualificazioni? Diteci la vostra!

 

Andrea Pellegrini Perrone

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here