I nostri pronostici per la giornata del 28 Febbraio

Dopo qualche giorno di pausa, in seguito all’en plein dell’ultimo articolo, dovuto alla mancanza di bet di valore, ritorna il consueto appuntamento dedicato alle scommesse.
Per oggi, singola nell’ATP di Acapulco, doppia a San Paolo e una multiplina estrapolata da questi due tornei.
Di seguito le giocate.

CLICCA QUI PER OTTENERE UN BONUS DEL 100% SUI TUOI DEPOSITI


ATP Acapulco:

Djokovic-Klizan Over18.50 @1.72 (Bet365)

Doppia, ATP San Paolo:
Dutra Silva-Giannessi 2-0 NO
Berlocq-Monteiro 2-0 NO
@2.34 (Bet365)

Multipla, ATP Acapulco+ATP San Paolo
Edmund-Querrey 2TT
Sela-Kyrgios 2TT
Delbonis-Kovalik 1TT
Bagnis-Lajovic 2TT
@4.15 (Bet365)

Per quanto riguarda la prima giocata, troviamo valore nella soglia di “under/over” proposta dai bookies.
Con il Djokovic visto nelle ultime uscite, riteniamo che Martin possa fare molta più partita di quanto non dicano le quote: lo slovacco è un tennista rognoso, fastidioso e, se in giornata, può dar fastidio a tutti.
Pertanto, a queste condizioni, prendiamo questo tipo di bet senza rimpianti.

Nella doppia, invece, diamo fiducia ai due tennisti sfavoriti che, secondo il nostro parere, creeranno più di qualche grattacapo ai loro contender.
Il primo match non è altro che la ri-edizione del match giocato appena due settimane fa a Buenos Aires, in cui il tennista italiano si impose in rimonta dopo quasi 3 ore di gioco. Non trascurando affatto il “fattore casa” che oggi sarà dalla parte di Dutra Silva, ci prendiamo solamente un set dell’azzurro.
Per chiudere, facciamo lo stesso con Monteiro, che potrà godere di tutto il sostegno del pubblico.
Il tennista carioca in patria si esalta, come dimostra la vittoria ottenuta lo scorso anno a Rio su Jo-Wilfried Tsonga, e riteniamo, quindi, possa far suo almeno un parziale contro Berlocq che, fuori dall’Argertina, fatica spesso e volentieri.

Mettiamo qualche chippino, infine, sulla multiplina.
A questa quota, prendiamo senza dubbio il bombardiere americano opposto al britannico Kyle Edmund. Sam, qui, difende la semifinale dell’anno scorso, dove fu battuto solamente dal futuro vincitore del torneo, Dominic Thiem. In più, gli H2H, seppur non recentissimi, sono a suo favore (2-0), ragione che avvalora ancor di più la nostra scelta.
Sempre in Messico, appoggiamo Nick Kyrgios, nettamente superiore all’israeliano Dudi Sela.
Tornando in Brasile, fiducia a Delbonis e Lajovic, seppur opposti a buoni interpreti della terra battuta come Kovalik e Bagnis.

Giacomo De Minicis & Andrea Pellegrini Perrone

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here