Melania Delai vince in Egitto: “Settimana positiva, sono carica per il prossimo torneo!”

Melania Delai

Grande inizio di 2017 per Melania Delai

Melania Delai, classe 2002, è partita col piede giusto in questo 2017. La giocatrice trentina ha vinto le prove di singolare e doppio al Cairo, in un torneo ITF Under 18 di Grado 5 che si disputa sulla terra battuta. Nella manifestazione maschile, assoluti protagonisti Andrea Cugini Gianmarco Ferrari, compagni di Melania in questa trasferta.

La quattordicenne, poche ore dopo le due vittorie, si è concessa ancora una volta, in esclusiva, ai nostri microfoni.

Inizio d’anno da ricordare: vittoria in singolare e doppio in Egitto. Che settimana è stata?
E’ stata sicuramente una settimana positiva. Nei primi match ero un po’ contratta perchè era da tempo che non giocavo tornei. Aggiungiamo poi il fatto che quasi tutte le avversarie erano più grandi di me e dunque avevano più esperienza. All’inizio non ho espresso il mio miglior tennis mentre sul finire della settimana penso di aver giocato ad un ottimo livello!

I tornei sono stati dominati da te e Sophie Gerits, tua compagna di doppio che hai battuto in finale di singolare. Vi conoscevate già? Che giocatrice è?
No, non ci conoscevamo. Giocheremo insieme anche la settimana prossima perchè ci siamo trovate molto bene e abbiamo fatto buone prestazioni. Ci siamo conosciute sui social, lei mi ha contattato per fare il doppio insieme qui al Cairo e siamo diventate amiche. Ha la mamma italiana dunque parla anche la nostra lingua e non abbiamo avuto alcun problema di comunicazione.
“Squadra che vince non si cambia”: mi piace molto il suo modo di giocare, si muove bene e spinge tanto, inoltre è dotata di colpi forti e pesanti!

Sei in Egitto con il coach Alessandro Bertoldero e due ragazzi, Andrea Cugini e Gianmarco Ferrari. Anche per loro questa settimana ottimi risultati, a cosa pensi che sia dovuto tutto ciò? Ad un’ottima preparazione o altri fattori?
Abbiamo fatto una preparazione tecnica, fisica e tattica molto lunga. Questa trasferta in Egitto è stata preparata molto bene; negli ultimi giorni abbiamo studiato le strategie da utilizzare durante le partite e sono arrivati ottimi risultati.
Ad essere sincera, non avrei mai pensato di essere subito così competitiva nel primo torneo dell’anno. Nell’Accademia di Diego Nargiso, io ed Alessandro Bertoldero, il mio coach, abbiamo instaurato ottimi rapporti con tutti i ragazzi, in particolare con Andrea e Gianmarco.

In Egitto si gioca su terra rossa outdoor: quali sono le condizioni di gioco? Sei riuscita ad adattarti velocemente ai campi e al clima?
Siamo arrivati tre giorni prima dell’inizio del torneo perchè ho fatto la preparazione su campi indoor e dovevo adattarmi alla situazione. C’era molto vento, ma grazie ai consigli di ‘Ale’ sono riuscita a trovare subito gli aggiustamenti per il mio gioco.
Spero di poter migliorare ancora nel mio gioco e di provare alcune soluzioni sulle quali ho lavorato tanto durante i mesi invernali.

Da lunedì altro torneo ITF U18, questa volta sarai testa di serie numero uno. Cosa ti aspetti?
Mi sento in forma, sono in buona compagnia e non vedo l’ora di tornare in campo: sono carica! Ringrazio tutti coloro che mi tifano dall’Italia!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here