Melania Delai si racconta ai nostri microfoni: dall’esperienza alla Rafael Nadal Academy al fresco successo in Slovenia!

Abbiamo intervistato Melania Delai, classe 2002, dopo l’ottimo successo nel torneo Tennis Europe U16 di Maribor, dove la giocatrice trentina si è imposta sia in singolare che in doppio.

L: Innanzitutto ti ringrazio per averci concesso ancora l’opportunità di scambiare qualche battuta con te dopo l’intervista rilasciataci a Salsomaggiore. Proprio lì avevi ottenuto il primo successo a livello U18 ed eri riuscita a superare le qualificazioni, perdendo al primo turno.
A Prato, una settimana più tardi, è andata ancora meglio: oltre alle quali hai passato anche il primo turno, perdendo da Ioana Minca 7-6 6-0 dopo aver giocato alla pari nel primo set.
Qual è il segreto di tutti questi successi?
M: Mi alleno tanto tutti i giorni, in partita cerco di lottare su tutte le palle e di trovare sempre una soluzione per vincere.
In questi mesi ho migliorato il mio gioco, rendendolo più aggressivo e così riesco a fare più vincenti.

Melania Delai, Lorenzo Rottoli ed i rispettivi coach prima della partenza verso la Spagna
Melania Delai, Lorenzo Rottoli ed i rispettivi coach prima della partenza verso la Spagna

L: Direi che il mese di maggio non te lo dimenticherai facilmente, grazie all’esperienza alla Rafa Nadal Academy. Insieme a coach Bertoldero, Lorenzo Rottoli e il suo allenatore sei stata a Maiorca qualche giorno, hai avuto modo di allenarti con ex professionisti, tra cui Nunos Marques, top-100 qualche anno fa.
Chi e quando ti ha invitato per uno stage in accademia? Come sono stati questi giorni per te?

M: Il mese di maggio è stato bellissimo perché ho giocato i miei primi tornei internazionali Under18 e sono entrata nella classifica mondiale di categoria.
Uno degli allenatori dell’Accademia di Nadal ci ha invitati a fare qualche giorno con loro, è stata una grandissima esperienza anche quella.
Come hai già detto mi sono allenata con ex professionisti, ad altissima intensità, e abbiamo condiviso insieme tanti bei momenti.

image

L: Ti abbiamo contattato soprattutto perchè questa settimana sei stata la protagonista assoluta in un torneo Tennis Europe U16 a Maribor (Slovenia). Vittoria in singolo, perdendo due set in cinque partite, e in doppio con la croata Katarina Duic Plumtree.
Raccontaci un po’ com’è andata la settimana in terra slovena.

M: Per me è un grande risultato perché è la prima volta che vinco un Tennis Europe U16. Devo dire che non ho giocato il mio miglior tennis, ma nella semifinale ho giocato il secondo e il terzo set ad un livello molto alto, vincendo con una ragazza brava e più grande di me.
Ho giocato bene nei momenti importanti in tutte le partite, facendo quasi sempre le scelte giuste.
Oggi nel secondo set ho anche annullato 3 set point in favore della mia avversaria con tre risposte vincenti.

L: Vediamo che sei iscritta all’Avvenire, importante torneo U16 a Milano che inizierà tra quindici giorni. Prima di affrontare questo evento ti riposerai o hai in programma altri tornei?
M: Alcuni giorni di riposo totale e di studio, perché devo prepararmi agli esami di terza media. Poi andrò a Milano per provare l’esperienza di giocare uno dei tornei più famosi al mondo.

L: In bocca al lupo per l’Avvenire e, a nome di tutta la redazione, ti ringrazio per l’intervista!
M: Grazie a voi!

Lorenzo Carini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here