Matteo Berrettini: “Soddisfatto del mio inizio di stagione. Master Under 21 di fine anno? Sarebbe un’esperienza bellissima!”

Intervista esclusiva a Matteo Berrettini dopo un ottimo inizio di stagione, dove ha conquistato un titolo e un quarto di finale in Svizzera

Matteo Berrettini si racconta ai nostri microfoni dopo una splendida partenza in questo 2017, il 20enne ha infatti conquistato il suo secondo titolo in carriera e un quarto di finale al futures di Bellevue in Svizzera. Oltre a analizzare le due settimane, Matteo ci parla anche dell’ultima stagione, abbastanza difficile visto l’infortunio al ginocchio, ma per fortuna conclusasi positivamente con la finale al Challenger di Andria.

Ciao Matteo, vieni da un ottimo inizio di stagione, dove hai conquistato un titolo ITF da 25.000 dollari e un quarto di finale in Svizzera. Sei soddisfatto di questa tua partenza?
Sono davvero molto soddisfatto della mia partenza. Questi due erano tornei di buon livello e sono contento di aver espresso il mio miglior gioco in tutte le partite.

Due settimane fa hai vinto io tuo secondo ITF in carriera, dopo il primo del 2015, che sensazione hai provato subito dopo aver realizzato di aver vinto il torneo?
Ovviamente vincere fa sempre piacere, questo è certo. Subito dopo il titolo vinto ho provato emozioni uniche, mi sentivo molto felice ed entusiasta. Purtroppo non ho avuto tanto tempo per festeggiare visto che il giorno dopo ero in campo per giocare il torneo successivo.

Analizziamo brevemente i tuoi avversari della prima settimana in Svizzera. Sei soddisfatto del tuo rendimento? Qual è stato il match in cui hai espresso il miglior gioco secondo te?

Sono state tutte partite combattute. Sulle superfici così veloci come il carpet tutti gli avversari sono insidiosi, e quindi non sai mai cosa aspettarti. Credo di aver disputato la mia miglior partita in finale contro il francese Lokoli, dove ho giocato davvero benissimo.

La settimana scorsa sei stato sconfitto ai quarti da Tim Puetz, che match è stato? Sei comunque contento della tua prestazione, considerando che il tuo avversario è stato vicino alla top 100 in passato?
Una sconfitta non è mai piacevole, ma è stato un match di alto livello. Abbiamo giocato bene entrambi, ma per pochi punti ho perso la partita. Lui gioca bene e si vede che ha un livello più alto rispetto alla sua classica.

L’anno scorso hai vissuto una stagione condizionata dall’infortunio al ginocchio, che ti ha tenuto fuori per metà anno. Come sei riuscito a superare questo momento di difficoltà?
L’anno scorso è stato un anno parecchio travagliato. Sono riuscito a superare i momenti difficili grazie alla mia famiglia, alle persone che mi stanno vicine ed ai miei allenatori che hanno sempre avuto grande fiducia nel mio ritorno e mi hanno sempre sostenuto.

La scorsa stagione si è conclusa con delle belle prestazioni sia a livello future ma soprattutto a livello Challenger. Che emozioni hai vissuto dopo la finale raggiunta a Andria? Ti aspettavi di raggiungere un traguardo del genere?
Giocare una finale è sempre emozionante, sopratutto se la si gioca a livello challenger. E’ stata una settimana fantastica, ho espresso il mio miglior tennis e mi sono tolto delle grandi soddisfazioni. Non dimenticherò mai quella settimana.

Quali sono i tuoi obiettivi per questa stagione? Proverai a esprimerti anche a livello Challenger? Se mantieni un buon livello di gioco pensi che potrai arrivare a giocare il Master U21 di Milano a fine anno?
Non mi sono posto obiettivi di classifica ne di risultati. Mi impegnerò per stare bene fisicamente, perché questa è la mia priorità adesso. Detto questo giocare il master sarebbe una bellissima esperienza e una grandissima opportunità per giocare e confrontarmi con i migliori al mondo della mia età.

Per quanto riguarda la programmazione futura, quali saranno i prossimi tornei a cui prenderai parte?
Dopo Bergamo giocherò tre challenger in Cina. Per quanto riguarda la programmazione dopo la trasferta asiatica, non so ancora quali tornei disputerò.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here