Massimo Puci: “Con Edoardo Eremin ho un rapporto speciale. Matteo Donati? Che ragazzo tenace!”

Fonte: La Stampa

Massimo Puci ripercorre, ai nostri microfoni, le sue ultime esperienze da coach: da Edoardo Eremin a Matteo Donati, passando per i fratelli Golubev. Un confornto imperdibile!

IMPEGNI IMMANENTI….
In questi giorni sono impegnato con Matteo Donati. Siamo ad Abu Dhabi per la rifinitura della preparazione atletica, in attesa, ovviamente, dell’inizio del 2017″.

LA COLLABORAZIONE CON EDOARDO EREMIN…
“Con Edoardo Eremin ho davvero un ottimo rapporto. Le qualità che apprezzo particolarmente sono, dal punto di vista tecnico il servizio e il rovescio mentre, dal punto di vista atletico la potenza. Caratterialmente l’ho ritrovato più maturo e allegro come sempre. Dalla nostra collaborazione mi auguro, ovviamente, di aiutarlo a fare un ulteriore passo avanti per la sua carriera.”

… E CON MATTEO DONATI
La collaborazione con Matteo è iniziata quando nel 2012 era alla ricerca di una base dove potersi allenare: di lui apprezzo molto la tenacia in campo, soprattutto dal punto di vista mentale. I momenti migliori fino ad oggi sono stati sicuramente le settimane al Foro Italico, dove ha avuto la possibilità di confrontarsi con molti top player, in primis il top 10 ceco Berdych“.

PUCI E I GOLUBEV
Con Andrey Golubev ho iniziato a collaborare dieci anni fa: anche se non si allena in maniera fissa a Bra, siamo sempre in contatto e abbiamo un bel rapporto. Con Denis, invece, non lavoro direttamente anche se è uno dei ragazzi della nostra scuola tennis. Sicuramente crescere nel mito del fratello gli ha dato gli stimoli giusti per fare bene e bilanciare gli studi con la sua grande passione”.

PROGETTI FUTURI…
I progetti futuri sono sopratutto rivolti a Matteo. Inoltre, con i miei collaboratori, sto organizzando un progetto per poter permettere a molti ragazzi di studiare ed allenarsi all’estero”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here