Marian Vajda: “Sono per l’uguaglianza tra ATP e WTA. Novak è stato frainteso”

FONTE: http://www.tennis-arena.cz/pre-vajdu-su-moorove-vyroky-nedostojne-zenam-praje-rovnake-odmeny-11675cz/

Anche il coach di Novak Djokovic, Marian Vajda, (al centro della foto) ha voluto dire la sua sulla questione dell’uguaglianza del prize money tra circuito Atp e Wta, argomento molto in voga nelle ultime settimane, soprattutto dopo il torneo di Indian Wells al termine del quale l’ormai ex direttore del torneo, Ray Moore, (che si è successivamente dimesso dall’incarico) si era reso protagonista di dichiarazioni al limite del sessismo, suggerendo che gli uomini dovrebbero guadagnare di più delle loro colleghe, data la loro presunta superiorità in termini di popolarità, tesi avallata anche dallo stesso Djokovic al termine del torneo.

Novak non la pensa così, è stato frainteso, siamo per l’uguaglianza. Anche le donne hanno molta popolarità. Ad Indian Wells sono venuti 16 mila tifosi per loro, sono celebrità, hanno la loro associazione. Complimenti a loro per stare a questo livello. Non si tratta solo dei materiali, ma sono anche migliorate. Il tennis femminile è attraente così come quello maschile”
Sulle dichiarazioni di Moore ha commentato: ‘Sono dichiarazioni del tutto indegne nei confronti delle donne.”

Gabriele Di Muro

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here