Lorenzo Sonego dopo la vittoria su Frank Dancevic: “Sono stato molto solido e aggressivo fin dai primi game. Che esperienza qui in America!”

Le parole di Lorenzo Sonego, che ha sconfitto ieri al primo turno del Challenger di Fairfield il forte tennista canadese Frank Dancevic, ex top 70 della classifica mondiale

A tu per tu con Lorenzo Sonego, giovane tennista piemontese classe ’95, che è approdato ieri al secondo turno del Challenger di Fairfield ($100.000, cemento) dopo aver lasciato appena tra giochi al canadese Dancevic.
L’azzurro, ai nostri microfoni, ripercorre i momenti salienti della partita vinta nella giornata di ieri, aprendo infine un‘ampia parentesi sulla trasferta americana che l’ha portato, nelle ultime settimane, a confrontarsi con tennisti di altissimo livello.

DT: Ciao Lorenzo! Grazie per la disponibilità e un saluto da tutti i nostri lettori.
LS: Ciao a tutti!

DT: Non avevi mai affrontato Dancevic in precedenza, pur conoscendolo anche per via dei buoni risultati che ha centrato in passato: come hai cercato di preparare la partita?
LS: Ho preparato l’incontro insieme a Giorgio Galimberti che mi ha consigliato di essere solido e aggressivo fin dal primo punto. Certo, se le cose non fossero andate bene, avrei dovuto cambiare strategia, variando maggiormente il gioco, ma sono contento che tutto sia andato al meglio.

DT: Come sei riuscito a prevalere cosi facilmente contro un avversario di assoluto valore e prestigio?
LS: Le condizioni di gioco non erano certo ideali soprattutto perchè c’era molto vento: infatti, non è stato facile servire con costanza per tutto l’arco dell’incontro.
Nel primo set, ho sofferto un po’ nei miei primi turni di battuta: il mio servizio, malgrado tutto, mi ha aiutato notevolmente a rimanere in scia.
Poi, con il passare dei game, le cose sono migliorate: lui, messo costantemente sotto pressione, mi ha regalato molto, commettendo diversi errori inusuali da fondo che, alla fine, mi hanno permesso di chiudere il match senza problemi.

DT: Al prossimo turno, affronterai Alessandro Giannessi, altro tennista azzurro che sta vivendo un ottimo periodo di forma. Siete amici? Quale strategia metterai in atto per contrastare il suo gioco?
LS: Si, ho un ottimo rapporto con Alessandro: recentemente, ci siamo anche allenati insieme proprio qui in America. Certo, non sarà un match facile, ma cercheró di scendere in campo tranquillo e di esprimere il mio miglior tennis. Non ho ancora deciso quale tattica adotteró, penso di concordarla con Giorgio sempre prima dell’incontro.

DT: Partire per una tournee americana sul cemento ad Ottobre è una scelta azzardata e coraggiosa. Che tipo di esperienza stai vivendo?
LS: È normale che un tennista viaggi e si confonti con atleti diversi. Il livello qui è davvero alto, ma sono davvero contento di poter vivere questa esperienza che, di sicuro, potrà insegnarmi delle cose nuove che mi aiuteranno notevolemente in futuro.

DT: Grazie per il tempo che ci hai concesso! A presto!
LS: Grazie a voi! A presto!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here