La Yonex ha deciso: multa ai tennisti per ogni racchetta distrutta

smh.com.au

La Yonex ha scelto di punire i giocatori che distruggono le proprie racchette in campo, imponendo una clausola nei loro contratti

È ormai consuetudine nel mondo del tennis scaraventare la propria racchetta a terra come gesto di stizza in seguito a una palla sbagliata, una riga colpita da parte dell’avversario, o semplicemente per sfogare la propria rabbia.
Sono molte infatti le racchette che puntualmente vengono distrutte dai tennisti, e per questo la nota compagnia di produzione giapponese “Yonex” ha deciso di porre fine a questo fenomeno, inserendo una postilla all’interno dei contratti stipulati con i propri tennisti.
Questa “clausola” costringerà tutti i giocatori a pagare una multa per ogni racchetta distrutta, allo scopo di fare una buona pubblicità al marchio, mantenendo dunque l’azienda pulita.

Tra i vari tennisti che la Yonex ha sotto contratto spicca il nome del “badboy” australiano Nick Kyrgios, che in ogni partita fa fuori almeno un paio di racchette. Oltre all’australiano, anche il 3 volte campione Slam Stan Wawrinka usa racchette Yonex. Sul lato femminile, sotto contratto con la compagnia giapponese ci sono, tra le altre, la tedesca numero 1 al mondo Angelique Kerber , insieme a Belinda Bencic e Naomi Osaka.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here