La Federazione Tennis del Qatar spinge per un ATP 500 o un Master 1000, e intanto nuovo campo centrale da 12.000 posti in arrivo

È in corso un nuovo piano di investimenti per la federazione del Qatar.
È in arrivo un nuovo campo centrale da 12 mila posti e da mesi si sta facendo pressioni per organizzare a Doha almeno un Master 1000 o ATP 500.
Karim Alami, ex numero 25 del mondo in singolare e ora direttore della Federazione Tennis Qatar, ha fatto il punto della situazione spiegando le varie problematiche di un paese ricco come il Qatar che non riesce però a formare talenti tennistici (0 professionisti in top 1000).

“Il tennis è uno sport popolare qui nella regione del Golfo. Per avere un giocatore che faccia risultati ci vuole molto tempo, servono investimenti non solo a livello finanziario ma anche impegno e tanto allenamento. Anche con una buona struttura come la nostra, si ha problemi a trovare buoni giocatori. Non abbiamo circoli locali. Questo è un vero problema. I bambini devono confrontarsi, e questo vale per ogni sport. Il Paese è molto ricco, ma manca la mentalità. Lavorare atleticamente due o tre ore, poi stare altre tre ore in campo. Questo manca, purtroppo non sarà possibile acquistarlo” – ha detto l’ex tennista marocchino, che punta a migliorare il sito che ospita l’ATP e WTA di Doha: “La nostra preoccupazione ora è espandere il nostro complesso. Presto costruiremo un nuovo campo centrale da 12.000 posti (l’attuale ne ha appena 5.500), e 25 campi d’allenamento nuovi, arrivando a quota 40. Altrimenti avremo una nuova sala fitness, piscina coperta e 12 campi al coperto.

Alami spiega anche la sua intenzione di ingrandire ancora di più il torneo di Doha, per farlo diventare un evento di massima importanza nel circuito ATP:

Ormai da anni l‘ATP 250 di Doha ha un campo di partecipazione superiore rispetto a buona parte dei 500. “Vogliamo trasformare l’evento in un Masters 1000. Rendendolo ATP 500 non ci sarebbe alcuna differenza e sarebbe inutile, visto che abbiamo giocatori migliori rispetto a quanti non ne abbiano molti tornei di questa categoria. Quest’anno abbiamo avuto quattro top ten (Djokovic, Nadal, Ferrer e Berdych), il quinto (Richard Gasquet) stava male. La nostra idea è un Master 1000 o un evento ancora più grande.

 

Matteo Barbieri

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here