IBI17, day 3: Mager fermato dai crampi, vicinissimo alla vittoria. Fuori tutti gli azzurri impegnati oggi

(Michael Steele/Getty Images Europe)

Sfuma ad un passo, l’impresa di Gianluca Mager. Fuori gli ultimi azzurri rimasti in gara: Deborah Chiesa si fa rimontare da 5-2 al primo dalla Tsurenko. Errani, Napolitano e Seppi eliminati da Cornet, Troicki ed Almagro.

[Q] A. Bedene b. [WC] G. Mager 6-7(3) 6-4 3-0 rit.
Il primo set tra il ligure e il britannico inizia con un break e successivo controbreak nel terzo e quarto game.
Bedene viene letteralmente preso a pallate da Mager che spinge come un forsennato e regala alla platea diversi splendidi dropshot.
Passaggio a vuoto di Gianluca nell’undicesimo gioco, in cui, alla seconda palla break perde il servizio e manda l’avversario a battere per il set.
Qui però torna alla carica l’azzurro che riesce a trascinare il parziale al tiebreak partendo subito 2-0 con minibreak e chiudendo per 7-3 sciorinando vincenti d’alta fattura.
Nel secondo parziale Mager opera il break in apertura, e si arriva sino al 4-3 e servizio per Gianluca.
Episodio da segnalare, l’arbitro chiama a Mager un fallo di piede e l’azzurro si innervosisce lasciando al rivale il controbreak ed il gioco successivo. Bedene si issa sul 5-4 e “Magerino” viene colto dai crampi.
Dopo l’intervento del fisioterapista e nonostante gli incoraggiamenti dei tifosi, il nostro tennista perde il servizio, cedendo il set all’avversario per 6-4. Al rientro in campo per il terzo set Gianluca prova a giocare ma non riesce a muoversi e sul 3-0 a sfavore è costretto al ritiro.

V. Troicki b. [WC] S. Napolitano 7-6(1) 6-2
Esce di scena per mano di Troicki, lottando con onore, Stefano Napolitano, vincitore delle prequalificazioni e quindi destinatario di una wild card.
Il serbo è stato bravo ad annullare due set point all’azzurro sul 5-6 15-40 tirando fuori dal cilindro due chirurgiche prime e a vincere il tiebreak in scioltezza per poi dirimere la pratica nella seconda partita.

L. Tsurenko b. [WC] D. Chiesa 7-5 6-2
Tiene botta solamente al primo set la tennista trentina Deborah Chiesa, che parte benissimo issandosi in un batter d’occhio sul 5-1. Il traguardo era vicinissimo, finchè Tsurenko non entrava in partita macinando punti e gioco.
Sul 5-4 la Chiesa ha tre occasioni per chiudere il set ma l’avversaria ucraina annulla magistralmente le palle break con esperienza.
La partita finisce proprio sul 5 pari con l’italiana ormai succube dei colpi di Lesia che supera il primo ostacolo con lo score di 7-5.
Il secondo set è un monologo gialloblu, la numero 41 del mondo chiude la pratica con un perentorio 6-2.

[Q] N. Almagro b. [WC] A. Seppi 7-6(6) 6-3
Buon tennis, scambi solidi da fondo e grande pulizia per i due contendenti sul Centrale. Dopo uno scambio di break iniziali Seppi arriva due volte a due punti dal set sul servizio di Almagro poi però sul 5 pari deve salvare 4 palle break fondamentali.
Si arriva così al tie-break, iniziato dall’altoatesino con un gran dritto a pulire le righe.
Seppi allunga 4-1 e 5-2 e servizio. Sembrava fatta, ma un nastro ed un errore gratuito regalano ancora speranze ad Almagro che si procura un primo set point sul 6-5 e poi un secondo sul 7-6 dove cerca la via della rete ed il passante di Seppi sfila via. Un’ora e 16 minuti di gioco e Andy si trova sotto.
Dopo tutte le energie profuse, inevitabile il crollo di Seppi e prevedibile la partenza in quarta di Nico che chiude il secondo parziale 6-3.

A. Cornet b. [WC] S. Errani 6-3 6-4
Finisce nel peggiore dei modi la giornata per i colori azzurri. Chiude il programma con una sconfitta anche Sara Errani, finalista dell’edizione 2014 degli Internazionali BNL d’Italia
Match caratterizzato da scambi lunghi e belle smorzate ma ad averne di più sembra la Cornet che lascia più volte ferma Sarita sul lungolinea ed archivia l’incontro più facilmente di quanto si potesse pronosticare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here