Herbert e Mahut fanno il bis in doppio. Dopo Indian Wells centrano la vittoria anche a Miami

Sono arrivate anche dal doppio maschile le sorprese in questi primi due Master 1000 della stagione. Nicolas Mahut Pierre-Hugues Herbert hanno infatti trionfato, un po’ a sorpresa, sia ad Indian Wells che a Miami.

Una coppia che si era fatta conoscere al grande pubblico in quel magico Australian Open del 2015, per capirci quello vinto dai nostri Bolelli/Fognini. In quel torneo i francesi si erano sbarazzati dei fratelli Bryan e si erano arresi agli azzurri solo in finale.

Ad Indian Wells i transalpini avevano sconfitto la coppia formata da Pospisil Sock. A Miami invece sono stati Klaasen Ram a capitolare sotto i colpi potenti e il grande tocco sfoderato dai francesi. Soprattutto il secondo match è stato davvero complicato, soprattutto all’inizio. Il primo set è stato infatti vinto per 7-5 da Klaasen/Ram. Con un grande scatto di orgoglio però Herebert/Mahut sono stati in grado, nel secondo set, di rimettere le cose in chiaro per poi chiudere con un gran super tie-break nel terzo set.

La felicità è sicuramente tanta e lo dimostra Nicolas Mahut con le sue dichiarazioni post match: “E’ stato un risultato pazzesco, sono veramente orgoglioso. Non so se siamo la coppia più forte del mondo, ma di sicuro dell’ultimo mese! La Coppa Davis è una cosa delicata, è molto difficile concentrarsi su di essa, le scelte spettano al capitano. In Guadalupa Noah ha scelto Gasquet e Tsonga e hanno vinto. Sulle Olimpiadi non si può mentire. Vincendo due Master 1000 ci siamo candidati per la selezione, non si può pensarla diversamente. E’ comunque dura parlare di Giochi quando nel mirino ci sono Roland Garros e Wimbledon. Sono i nostri obiettivi più importanti.”

Lorenzo Lantelme

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here