Giulia Peoni: “A gennaio è iniziato il calvario. Tutto procede bene, mi aspetto di recuperare al 100% in breve tempo”

A tu per tu con Giulia Peoni, giovane classe 2000 attualmente n.951 della classifica mondiale Juniores.

La 16enne Giulia Peoni ha rilasciato ai nostri microfoni un’intervista nella quale ha parlato della sfortunata stagione: ad inizio anno, infatti, si è infortunata alla caviglia durante un torneo negli Emirati Arabi ed ha dovuto concludere anzitempo il 2016.

Non sono mancate, poi, menzioni per il suo team e lo staff che la sta aiutando nella riabilitazione.

Sull’infortunio, Giulia dichiara:
“Purtroppo ho giocato solo due tornei nel mese di Gennaio e proprio sui campi di Fujairah (Emirati Arabi) mi sono infortunata alla caviglia sinistra.
Da lì è iniziato il calvario: la caviglia era sempre dolorante sino a quando, a seguito di numerose visite e consulti medici, si è deciso di operare per ricostruire due legamenti e rimuovere un piccolo pezzo di astragalo posteriore demolito”.

Riguardo al recupero post-operazione:
“Il recupero procede bene. Mi reco spesso alla Isokinetic di Bologna per la riabilitazione e durante la settimana sono seguita da Damiano Fiorucci a Marina di Carrara.
Mi aspetto di recuperare al 100% in vista del prossimo anno e non vedo l’ora di tornare alle competizioni per rimettermi in gioco”.

Giulia è inserita anche nel team di Serie A1 del Tennis Club Prato, ma non scenderà in campo…
“In Serie A1 quest’anno potrò solo seguire da fuori i risultati, vedremo cosa accadrà nella prossima stagione! Il rapporto con le compagne di squadra è ottimo: non vedo l’ora di tornare a giocare al loro fianco!”.

Che tennista è Giulia Peoni?
“Il mio colpo preferito è il dritto, devo migliorare il servizio ma in generale tutti i colpi.
Al momento sono ovviamente ferma ma sono seguita da Gianni Bianchi e Righetti“.

Sulla programmazione 2017 ed i passatempi al di fuori dei campi da tennis…
“Vedrò più avanti che tornei fare; ora è presto per fare programmi.
I miei hobby? Beh, nel tempo libero mi piace sia ascoltare la musica che leggere, oltre che stare con gli amici”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here