Giorgia Marchetti: “Fiduciosa per il proseguimento del 2016. Che esperienza al Foro Italico! Con Santopadre e Cobolli sto ritrovando le giuste sensazioni” [VIDEO]

GIORGIA MARCHETTI
Un inizio stagione 2016 buono, un’ottima intesa con il nuovo staff tecnico che le sta regalando miglioramenti tangibili già in questi primi mesi dell’anno e una ritrovata fiducia grazie ai buonissimi risultati ottenuti nel doppio.

Di seguito l’intervista video integrale realizzata da Alessandro Re ed una breve stesura testuale a cura di Eleonora Pomponi Coletti.

Ci troviamo a metà stagione, ti chiedo di farci un bilancio di questo inizio 2016; hai giocato molto bene, soprattutto in doppio vincendo due titoli: in Francia con Gioia Barbieri ed in Spagna con Martina Di Giuseppe.
– Sono molto contenta, è stato un inizio stagione che mi ha dato molta fiducia; inaspettato, perché venivo da una serie di partite non buonissime e invece sono riuscita a riemergere, anche grazie al lavoro con i miei nuovi maestri; ho riconfermato delle buone prestazioni perché comunque il doppio è una specialità in cui riesco a giocare bene e a dare sempre il meglio, sono stata poi in coppia con due ottime giocatrici e questo mi ha permesso di vincere questi titoli.

• E’ una specialità che ti diverte ed è utile anche in singolare per la risposta, le variazioni del servizio…
– Sicuramente il doppio mi ha sempre aiutata a rimanere a galla visto che nel singolo sono un po’ altalenante.

• Sei seguita da due maestri d’eccezione; Vincenzo Santopadre, ex-tennista azzurro, e Stefano Cobolli, tecnico validissimo; le tue prestazioni stanno migliorando.
– Sicuramente, ci prendiamo molto in campo, soprattutto caratterialmente, mi stanno dando una spinta molto importante.

Tornando al doppio; sul campo da tennis si è quasi sempre soli ma i rapporti interpersonali rivestono comunque un ruolo chiave. Una delle tue amiche più care è Maria Masini con cui sei arrivata a vivere l’esperienza al Foro Italico.
– Io e Maria siamo amiche da molto e questo ci ha aiutate a Treviso, dove poi ci siamo qualificate per le Prequali degli Internazionali BNL d’Italia; dovevamo vincere il torneo e non è stata un impresa facile; lo volevamo molto ed abbiamo lottato con tutte le nostre forze, ce l’abbiamo fatta.
Arrivare al Foro insieme, poi da amiche, è stato ancora più bello.

• Avete passato anche due turni e comunque giocare e fare un esperienza su quei campi è sempre una grande emozione.
Giochi anche la coppa a squadre in Serie A2; vuoi dirci con quale circolo e a fianco di chi?
– Gioco al Nomentano da 3 anni e sono in squadra con tre grandi amiche che sono Carolina Pillot, Francesca Palmigiano e Deborah Cruciani, settimana prossima disputeremo i play out per rimanere in A2.
Peccato per alcune partite che potevano andare diversamente.

• In chiusura una domanda sulla tua programmazione futura; hai già stilato una tabella di marcia?
– Principalmente giocherò i tornei da 10.000 dollari, perché comunque devo un po’ scalare la classifica e alzare il livello, poi a fine anno provare a giocare tornei più alti; indipendentemente dai risultati.

• L’obiettivo certamente verte sull’alzare il livello di gioco. Con il duro lavoro abbiamo visto che i miglioramenti ci sono stati, perciò l’augurio è di poterti vedere il prima possibile sciorinare le prestazioni che ti competono.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here