Serie A1: Francesco Bessire – “Che affiatamento al TC Parioli!” [VIDEO]

A tu per tu con Francesco Bessire, atleta classe 1994 in forza al TC Parioli.
Una chiacchierata a tutto tondo tra Serie A1 e attività internazionale

Francesco Bessire, tennista romano tra le fila del Tennis Club Parioli, analizza ai nostri microfoni la prima giornata di Serie A1 vinta dai biancoverdi nei confronti dell’Arket Schio.

Tra i vari temi trattati nella chiacchierata impossibile non rimarcare l’atmosfera che si respira in uno dei più importanti circoli capitolini. Il TC Parioli è una grande famiglia, l’affiatamento è molto alto ed è sicuramente questa la chiave di volta di un team vincente.
La squadra è composta tra gli altri dallo stesso Francesco e da Gian Marco Moroni, Matteo Fago, Andrea Bessire e Flavio Cobolli. Completano l’organico gli stranieri Farrukh Dustov (+8), Miljan Zekic, Ante Pavic e Vasile Antonescu.

Puntando il focus sul Bessire tennista, Francesco ci rivela di avere nel servizio e nel dritto i colpi più sicuri.
Dichiara inoltre di essere un giocatore aggressivo, abile nel comandare il gioco e nel cercare di prendere campo attaccando il rovescio dell’avversario.
In questo periodo sta lavorando molto dal punto di vista mentale, cercando tutta la serenità di cui necessita per disputare un match senza calare d’intensità.

Spende inoltre parole al miele per il fratello minore Andrea, molto giovane e dotato di un tennis brillante.
Francesco lo ha portato con se in estate in occasione di alcuni tornei ITF in Turchia e Marocco, affiancandolo con affetto ed esperienza e, dopo aver vissuto una stagione caratterizzata da una grande crescita, ritiene che il piccolo dei due sia ormai pronto per esordire in coppa a squadre.

Da rimarcare infine la nobile scelta di lavorare durante il periodo invernale come maestro al Parioli per poi investire parte dei proventi nel periodo estivo, per scalare il ranking ATP andando a cercare punti nei tornei Futures.

Di seguito il video integrale dell’intervista

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here