ESCLUSIVA: Jambo Melis “Vi svelo i segreti delle racchette degli azzurri!” [AUDIO]

CLICCA SUL PLAYER PER RIPRODURRE L’AUDIO DELL’INTERVISTA COMPLETA A JAMBO MELIS!

In esclusiva per i lettori di TennisPress raggiungiamo telefonicamente a Pesaro Jambo Melis incordatore ufficiale della nazionale Italiana di Coppa Davis e Fed Cup.

Nella nostra piacevole conversazione è impossibile non dare risalto alla favola di Pierpaolo, egregio stringer cagliaritano entrato a far parte del Team Italia per aver incordato in maniera impeccabile le racchette della squadra russa nella finale di Fed Cup 2013.
A margine del match venne notato da Sara Errani, Roberta Vinci e dallo staff tecnico azzurro. Incordò le loro racchette facendo collimare perfettamente i valori richiesti e ricevette la fatidica proposta: “ti vogliamo come nostro incordatore personale!”

In anteprima ci svela un Andreas Seppi sicuramente in campo contro gli svizzeri, denotando anche quanto comunque siano in forma Simone Bolelli, Paolo Lorenzi e Marco Cecchinato sostenendo che chiunque dovesse giocare, avrebbe modo di dire la sua per portare la vittoria a casa.
Per Jambo le differenze tennistiche sono tante ed evidenti, ma dobbiamo tenere d’occhio l’aspetto psicologico, cercando di non calare mai d’intensità e lucidità.

Ci regala inoltre delle chicche sulle quattro armi/racchette con cui andremo ad attaccare la compagina elvetica, i nostri giocatori, nello specifico, utilizzano i seguenti attrezzi:

Seppi: Pro Kennex Q 325 con manico 2, pesante 370 grammi finita e monofilamento Luxilon teso a 22/21 incordata a due nodi con box around the world
Bolelli: Babolat AeroStorm dipinta da PureAero, pesante 345 grammi incordata a tensioni altissime, 30 chili con monofilamento Rpm Team 130
Cecchinato: Medesima racchetta di Simone Bolelli, pesante 354 grammi tesa a 22/21 e utilizza stessa tecnica di incordatura di Andreas con corda Rpm Blast 125
Lorenzi: Head Prestige MP che finita pesa 365 grammi, incordata in ibrido con monofilamento verticale Pacific, orizzontale monta il budello, oscilla tra 25/23 e 24/22

Ci salutiamo in conclusione con il più classico dei: FORZA AZZURRI!

Redazione

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here