Edorardo Eremin dopo la finale al Future di Rodez: “Un problema alla caviglia non mi ha permesso di esprimere al meglio il mio tennis”

Le dichiarazioni di Edoardo Eremin ai nostri microfoni dopo la finale centrata al torneo Future di Rodez ($25.000, cemento indoor)

Un bilancio generale sul torneo appena concluso…

“Qui in Francia mi sono trovato subito a mio agio: i campi erano molto veloci anche se, a mio parere, la temperatura interna era particolarmente bassa. Ho servito molto bene per tutta la durata del torneo e sono stato bravo a variare notevolmente il gioco, cercando soluzioni tattiche diverse, non legate esclusivamente alla potenza e all’aggressività da fondo; mi muovevo bene in campo, e questo fattore mi ha aiutato ulteriormente a portare avanti la mia strategia”

L’infortunio alla caviglia e la finale persa…

“In semifinale, alla fine del secondo set, ho appoggiato male il piede frenando su un recupero del mio avversario che era terminato fuori; improvvisamente, ho sentito una fitta; deciso a continuare, mi sono reso conto che la situazione non faceva che peggiorare: per questo motivo, ho iniziato a tirare molto forte nel tentativo di accorciare gli scambi. Nel post match, ho visto che la caviglia era gonfia; ho cercato di fare il possibile per rimettermi in sesto, ma nemmeno gli antidolorifici mi hanno aiutato a sentirmi meglio. Il giorno dopo, avevo ancora tanto dolore e non riuscivo a muovermi in campo come nei giorni precedenti, soprattutto perché avevo paura: questo senza dubbio mi ha notevolmente condizionato ma devo riconoscere al mio avversario il merito di aver disputato un’ottima partita.
Rientrato in Italia, ho fatto un’ ecografia che ha evidenziato un piccolo versamento (una distorsione, ndr) dentro la caviglia; ancora non so dirvi con certezza i tempi esatti di recupero”.

Programmazione e obiettivi futuri..

“In questa ultima parte di 2016, giocherò prevalentemente, caviglia permettendo, in Serie A e quindi la mia attività a livello Future e Challenger sarà assai limitata, salvo poi riprendere regolarmente nel 2017”.

Ringraziamo Edoardo Eremin e gli auguriamo una pronta guarigione .

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here