Davis Cup: le analisi ed i convocati dei match di World Group

Analizziamo, in breve, le sette sfide del World Group di Coppa Davis, che si giocheranno nel prossimo weekend, da venerdì 4 a domenica 6 marzo 2016, oltre a quella dell’Italia, che prenderemo in esame in un altro articolo.

Gran Bretagna vs Giappone – Barclaycard Arena (Birmingham), veloce indoor
Convocati GBR: Andy Murray, Kyle Edmund, Jamie Murray, Dominic Inglot
Convocati JPN: Kei Nishikori, Taro Daniel, Yoshihito Nishioka, Yasutaka Uchiyama
Il pronostico per la vittoria finale di questo incontro è sicuramente a favore della Gran Bretagna, guidata da Leon Smith. Con almeno un punto in singolare già in cascina da parte di Andy Murray, anche nel doppio dovrebbe, almeno sulla carta, avere la meglio la squadra vincitrice del 2015, che potrebbe schierare ben due coppie: o i fratelli Murray oppure Murray/Inglot, da sempre ai vertici del ranking di specialità.
Il Giappone, Nishikori a parte, sembrerebbe avere poche chances: poco abituati a questo genere di competizione sono infatti Daniel, Uchiyama e il giovane classe 1995 Nishioka.

Serbia vs Kazakistan – Pionir Hall (Belgrado), veloce indoor
Convocati SRB: Novak Djokovic, Viktor Troicki, Filip Krajinovic, Nenad Zimonjic
Convocati KAZ: Mikhail Kukushkin, Andrey Golubev, Aleksandr Nedovyesov, Dmitry Popko
Serbia che potrà contare su Novak Djokovic, che anche quest’anno disputerà, come fatto 12 mesi fa, il primo turno di Coppa Davis. Ad affiancare il numero uno al mondo ci saranno Troicki, n.22 ATP, e l’ostico Krajinovic, oltre all’esperto doppista Nenad Zimonjic, che nella giornata di sabato potrebbe contribuire già a chiudere i conti.
Kazakistan che si affida a Kukushkin e Nedovyesov, probabilmente i due giocatori più in forma in questo momento, nonostante non abbiano ottenuto risultati particolarmente rilevanti in questi primi mesi di 2016. Presenti anche Andrey Golubev, grande amico fra gli altri anche del nostro Matteo Donati, con il quale disputa spesso il doppio nel circuito Challenger, e Dmitry Popko, che dovrebbe vedere la sfida dalla panchina durante tutto il weekend salvo infortuni dei compagni o decisioni del capitano.

Polonia vs Argentina – Ergo Arena (Gdansk), veloce indoor
Convocati POL: Jerzy Janowicz, Lukasz Kubot, Marcin Matkowski, Kamil Majchrzak
Convocati ARG: Leonardo Mayer, Guido Pella, Carlos Berlocq, Renzo Olivo
Sfida tutta da seguire quella fra Polonia e Argentina, con i polacchi che avranno buone possibilità di vincere almeno due singolari e il doppio del sabato, con Kubot/Matkowski sul terreno di gioco. L’Argentina però non si tirerà certo indietro e, nonostante il veloce indoor non sia la superficie preferita dei convocati sudamericani, proverà a dare del filo da torcere a Janowicz, precipitato al n.97 ATP, e compagni.

Francia vs Canada Vélodrome Amédée Detraux (Guadalupa), terra rossa outdoor
Convocati FRA: Jo-Wilfried Tsonga, Richard Gasquet, Gael Monfils, Gilles Simon
Convocati CAN: Milos Raonic, Vasek Pospisil, Frank Dancevic, Daniel Nestor
Sfida piuttosto affascinante quella tra la Francia del discusso capitano Yannick Noah e il Canada di Laurendeau, dato che si svolgerà in Guadalupa, isola francese piuttosto distante però dal paese di cui fa parte.
La superficie scelta è la terra rossa, probabilmente l’unica che potrebbe mettere in difficoltà sia Raonic che Pospisil. Contrariamente, più o meno tutti i transalpini convocati hanno ottenuto in carriera ottimi risultati su questa superficie lenta.

Germania vs Repubblica Ceca – TUI Arena (Hannover), veloce indoor
Convocati GER: Philipp Kohlschreiber, Alexander Zverev, Philipp Petzschner, Dustin Brown
Convocati CZE: Tomas Berdych, Lukas Rosol, Radek Stepanek, Jiri Vesely
Trasferta teutonica per la Repubblica Ceca di Tomas Berdych, attesa ad Hannover da un’ostica Germania, che punterà su Kohlschreiber, Brown e il giovane Zverev per i singolari e su Philipp Petzschner per il doppio. Si prospetta una sfida piuttosto equilibrata e, probabilmente, si deciderà tutto con i singolari della domenica.

Australia vs Stati Uniti – Kooyong Lawn Tennis Club (Melbourne), erba outdoor
Convocati AUS: Nick Kyrgios, Bernard Tomic, Sam Groth, John Peers
Convocati USA: John Isner, Jack Sock, Mike Bryan, Bob Bryan
Quello fra Australia e Stati Uniti sarà l’unico incontro del weekend a giocarsi sull’erba, che entrerà nel circuito ATP dopo il Roland-Garros, vale a dire nel mese di giugno. Per la ‘prima’ di Lleyton Hewitt sulla panchina del canguri sono stati chiamati Kyrgios e Tomic per il singolare, con l’esclusione obbligata dell’altro giovane Thanasi Kokkinakis; in doppio Groth/Peers dovrebbero giocare senza molti dubbi.
Lo schieramento degli Stati Uniti è invece già chiaro e non cambierà in nessun caso: Isner e Sock in singolare, i fratelli Mike e Bob Bryan in doppio.

Belgio vs Croazia – Country Hall du Sart-Tilman (Liegi), terra rossa indoor
Convocati BEL: David Goffin, Ruben Bemelmans, Kimmer Coppejans, Arthur De Greef
Convocati CRO: Marin Cilic, Ivan Dodig, Borna Coric, Marin Draganja
L’avventura degli outsider della scorsa edizione riparte da casa, precisamente da Liegi: il Belgio, che non potrà contare su Steve Darcis, si affiderà su Goffin e Bemelmans, che dovranno cercare di fermare il gigante Marin Cilic e Borna Coric, che probabilmente ‘ruberà’ il posto in singolare al connazionale Ivan Dodig.
Nel doppio del sabato avrà i favori del pronostico la squadra ospite, che potrebbe schierare Dodig/Draganja; manca invece nel Belgio un doppista esperto, con il migliore di specialità che è Ruben Bemelmans, n.167 del ranking ATP di doppio.


Lorenzo Carini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here