Davide Pontoglio dopo la prima vittoria Challenger in carriera: “Vi racconto il mio tennis”

Davide Pontoglio dopo una straordinaria prima vittoria in carriera nel circuito Challenger su Bastian Trinker, racconta il suo tennis ai nostri microfoni

Davide Pontoglio, campione italiano di seconda categoria, si racconta a tutto tondo ai nostri microfoni.

Ciao Davide, complimenti per il tuo cammino al Due Ponti Sporting Club fin’ora! Per chi non ti conoscesse, su cosa basi il tuo gioco?
Grazie a voi, in questi giorni dopo il titolo italiano sto davvero sognando!
Mi definisco un difensore da fondo campo che ama caricare la palla da dietro, muovere l’avversario ed attendere per entrare e comandare il gioco.

Con questo tipo d’impostazione tennistica devi essere atleticamente e mentalmente sempre al top, dove ti alleni e su cosa stai lavorando maggiormente?
Mi ritengo soddisfatto del lavoro atletico che ho svolto fin’ora ma punto ad alzare l’asticella e nella preparazione a cui mi sottoporrò Dicembre caricherò tanto per essere al top nel 2017.
Per il resto mi alleno a Brescia in vari circoli, senza un allenatore ufficiale, in compagnia dei miei cari amici Andrea Agazzi, Roberto Marelli e Oscar Zanotti. Sul piano mentale riesco a gestire i momenti di difficoltà ma credo di poter migliorare molto per fare il salto di qualità di cui ho bisogno.

Nel match vinto con Trinker eri sopra anche nel primo set ma poi hai dovuto cederlo 6-4. Qual’è stata la chiave che ti ha portato a rimanere lucido e rimontare l’incontro?
Contro Bastian Trinker ero sopra 3-2 nel primo set ma la lampadina si è spenta. Nella pausa per il rifacimento del campo però sono riuscito a riordinare le idee e ho ritrovato lucidità non sbagliando più quasi una palla.
Cambiando marcia mi sono regalato questa fantastica vittoria e avrò l’opportunità di giocare sul Campo Centrale contro la testa di serie numero 1 Robin Haase.

Una battuta sulla programmazione futura?
Mi auguro di poter ricevere una wild card a Brescia, torneo di casa, anche se nella mia programmazione post-Roma ho inserito due o tre tornei Future a Santa Margherita di Pula, prima di volare in SudAmerica a Novembre.

Facciamo un in bocca al lupo a Davide, sperando possa godersi appieno il match contro Robin Haase e magari chissà…fare ancora il colpaccio!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here