Dalila Spiteri si racconta dopo la vittoria a Solarino: “Che soddisfazione vincere nella mia Sicilia!”

Dalila Spiteri si racconta ai nostri microfoni dopo aver vinto il primo titolo in carriera, in singolare, all’ITF da 10.000$ di Solarino

Casa dolce casa….

“Giocare in casa, vicino alla mia Licata, è qualcosa di davvero speciale. I miei genitori e vari amici mi hanno sostenuto nel corso di tutta la settimana, seguendo ogni mio match dalle tribune.
Non mi aspettavo certo di vincere, però sono contenta che sia accaduto proprio a Solarino perchè ho avuto sin da subito delle ottime sensazione! Qui è tutto magico, i campi si sono adattati perfettamente al mio gioco e non vedo l’ora di scendere nuovamente sul carpet del Zaiera Tennis Resort settimana prossima.
Ci tenevo inoltre a ringraziare alcune persone a cui dedico pienamente questo successo: i miei genitori Mario e Maria, mio fratello Salvatore, il mio maestro Luca Locatelli e il mio cuginetto Angelo di appena otto mesi che seppur così piccolo mi ha dato tanta gioia nelle ultime settimane.

Quante battaglie!

“Il match più duro della settimana è stato senza dubbio quello di quarti di finale contro la francese Fayol, quarta testa di serie del torneo. Ho corso veramente tanto, avendo la meglio solo per 6-4 al terzo set.
In semifinale, ho affrontato Deborah Chiesa: prima di scendere in campo ero davvero stanca. Sotto di un set e 4-3 nel secondo parziale, mi sono detta di continuare a lottare fino in fondo e alla fine l’ho spuntata per 7-2 al tie-break finale dopo 2 ore e 50 minuti di autentica maratona.
In finale invece ho affrontato Anna Giulia Remondina, mia compagna di doppio da tre settimane e che ha giocato assieme a me anche qui a Solarino: ci conosciamo da tanto tempo, e sono stata brava a sfruttare le sue debolezze per vincere.
Sono entrata in campo talmente carica al punto di non avvertire per nulla la stanchezza del giorno prima, ho dato tutto ed ho seguito alla lettera i dettami tattici del mio coach Luca riuscendo a a fare pochi errori e ad avere la meglio sulla mia avversaria.
Ora festeggerò l’ingresso in top800 dopo aver messo in cascina i 12 punti della vittoria finale, sommandoli con i 6 che già avevo conquistato e che sono frutto del lavoro fatto nell’ultimo periodo: mi sono allenata duramente, credendo di poter raggiungere dei buoni risultati e sono molto contenta di aver fatto questo primo ma significativo passo.

Programmazione futura…

“Giocherò ancora due settimane qui a Solarino dove ho trovato un ottimo feeling con i campi. Il mio back scorre molto bene e mi permette spesso di prendere la via della rete. Posso inoltre sfruttare appieno una delle mie armi vincenti, la palla corta.
Oltre al singolare tornerò a disputare la specialità di doppio, sempre con la Remondina dopo aver fatto semifinale nel torneo appena concluso. Dopo Solarino avevo pensato di concludere il mio 2016 ma, complice il buon periodo di forma e fiducia (un mese fa ha vinto anche un 10.000$ in doppio a Pula), non escludo di prolungare la mia stagione fino agli inizi di dicembre, disputando ancora qualche torneo.”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here