Claudio Fortuna: “Vi racconto Tsitsipas, Shapovalov e Ruud. Alla TTS di Foligno per trovare la dimensione giusta” [VIDEO]

Claudio Fortuna ci offre un’analisi accurata su tre dei talenti più puri del tennis che verrà: Stefanos Tsitsipas, Denis Shapovalov e Casper Ruud aprendo inoltre una parentesi sul nuovo legame stretto con la TTS di Foligno ed un bilancio sulla stagione 2016 che concluderà disputando la Serie A1

A tu per tu con Claudio Fortuna in occasione della quinta giornata di Serie A1 tra Tennis Club Parioli e Tennis Club Palermo conclusasi con il punteggio di 3-3.

Serie A1
“All’andata avevamo perso 4-2, qui pensavamo di poter ribaltare il testa a testa e di poter vincere ma con i doppi abbiamo portato a casa un pareggio, che fa comunque ben sperare per il raggiungimento di un’eventuale terza posizione. Ora ci giocheremo tutto contro l’Arket Schio.”

Dal TC Crema alla TTS di Foligno
“Il 2016 è stato un anno difficile dal punto di vista della logistica perchè fra maggio e giugno mi sono trasferito dal Tennis Club Crema alla Tennis Training di Foligno. Sono stati due mesi della fase centrale della stagione in cui ho avuto poca continuità a livello di allenamenti spendendo molte energie da solo.”

Tre finali in singolare e due titoli in doppio
“Dal punto di vista dei risultati sono soddisfatto, avendo raggiunto tre finali in singolare e vinto due titoli in doppio assieme al mio grande amico lituano Laurynas Grigelis con cui ho un rapporto fantastico.
Le nostre personalità si completano appieno creando grande affiatamento sia sul campo da gioco che nella vita”

Capitolo young guns – il tennis che verrà
In singolare quest’anno ho affrontato tre young guns che promettono veramente bene: Stefanos Tsitsipas, Denis Shapovalov e Casper Ruud.

Tsitsipas (che abbiamo intervistato di recente) è impressionante, una maschera che non lascia trapelare alcuna emozione ed ha il livello per diventare un top tra i pro, ma può migliorare fisicamente perchè è molto magro.
Shapovalov, vincitore di Wimbledon Junior nell’edizione 2016 è un canadese tutto genio e sregolatezza, esprime un tennis fantastico ma gli serve ancora quel passaggio mentale da junior a pro perchè è molto umorale e tatticamente poco disciplinato.
Ruud di cui si parla meno, ma che ha già vinto un torneo Challenger a Siviglia, è veramente forte, lo paragono a David Ferrer perchè con il dritto è capace di giocare spettacolari vincenti in topspin, col rovescio si difende bene ed ha un buon servizio.

Programmazione futura
Appena finita la Serie A1, la prima settimana di dicembre, inizierò la preparazione che durerà fino ai primi di gennaio dove poi deciderò la tabella di marcia ed i tornei da disputare nell’anno che verrà.
Come detto in precedenza ora mi alleno a Villa Candida sotto la supervisione di Fabio Gorietti e Federico Torresi, con cui stiamo lavorando, e lavoreremo tanto sul servizio ma soprattutto dal punto di vista fisico dato che in stagione ho avuto troppo spesso dei cali ed è un lato che devo mettere appunto e crescere tanto in tal senso.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here