Circuito ITF, resoconto settimanale: Frigerio vince in Norvegia, finale per Eremin e Bellotti

SONY DSC

Analizziamo nel dettaglio le prestazioni dei giocatori italiani impegnati nel circuito ITF

Lorenzo Frigerio ha vinto il $10,000 di Oslo, in Norvegia.
Il 27enne lecchese, seconda testa di serie del tabellone, ha sconfitto in finale l’austriaco Lucas Miedler, prima testa di serie, con il punteggio di 4-6, 6-3, 6-3.
Frigerio, che lo scorso agosto ha conquistato il suo primo titolo ITF in carriera, ha eliminato nel corso del torneo, nell’ordine: il francese Romain Bauvy (6-4, 6-4); il britannico Joshua Paris (6-1, 6-3); lo statunitense Hunter Callahan (6-4, 6-1); e il tedesco Sami Reinwein (6-3, 6-3).
Per l’azzurro, da noi intervistato dopo la vittoria, si tratta, quindi, del secondo titolo ITF in carriera.

Edoardo Eremin ha raggiunto la finale nel $25,000 di Rodez, in Francia.
Il tennista piemontese, quarto favorito del torneo, ha perso contro il belga Maxime Authom (vincitore anche del titolo di doppio in coppia con il connazionale Romain Barbosa), testa di serie numero tre, con il punteggio di 6-3, 6-3.
Eremin, che è arrivato in finale perdendo soltanto un set, ha sconfitto, nei primi turni: il francese Jonathan Kanar (6-2 per ritiro); il belga Yannick Vandenbulcke (6-3, 7-6(9)); e il tedesco Mats Moraing (6-4, 6-3). In semifinale, da notare la bella vittoria ottenuta dall’azzurro contro la seconda testa di serie, il tennista di casa Yannick Jankovits, con il risultato di 6-4, 6-7(3), 6-3.

Riccardo Bellotti è stato costretto a ritirarsi durante la finale del $10,000 di Bol, in Croazia.
Il tennista italiano nato a Vienna, primo favorito del seeding, e già vincitore di ben due titoli ITF a Bol nelle ultime due settimane, non è riuscito a ripetersi per la terza volta a causa di un problema di natura fisica che lo ha obbligato ad uscire dal campo dopo aver perso il primo set per 6-3 contro il ceco Jaroslav Pospisil, testa di serie numero due.
Epilogo sfortunato per Bellotti che era arrivato in finale lasciando soltanto pochi games ai suoi avversari: Pascal Meis (6-3, 1-0 per ritiro); Johan Nikles (6-1, 6-2); Ljubomir Celebic, settima testa di serie, (6-4, 6-3); e Tomislav Brkic, testa di serie numero tre, (6-3, 6-1).

Semifinale per Matteo Berrettini e per Stefano Travaglia nel $10,000 di Santa Margherita di Pula.
Berrettini è stato sconfitto dal tedesco Marvin Netuschil, quarta testa di serie e, poi, vincitore del torneo (sia di singolare che di doppio), con il punteggio di 6-4, 6-2.
Travaglia, testa di serie numero tre, è stato superato, non senza lottare, dal francese Maxime Chazal, secondo favorito del seeding, con il risultato di 4-6, 6-1, 7-5.

Quarti di finale per Gianluca di Nicola e per Omar Giacalone a Pula; e per Riccardo Bonadio nel $10,000 di Antalya, in Turchia.

Settimana importante per Stefano Reitano che, a Pula, dopo aver superato le qualificazioni e aver eliminato al primo turno Marco Bortolotti, quinta testa di serie del torneo, ha ottenuto il suo primo punto ATP in carriera.

Nel circuito ITF femminile Martina Spigarelli, Alice Balducci e Lucrezia Stefanini hanno raggiunto i quarti di finale nel $10,000 di Santa Margherita di Pula.
La Balducci, testa di serie numero tre del torneo, è stata superata in tre set dall’ucraina Katarina Zavatska, sesta testa di serie (6-0, 5-7, 6-4).
La Spigarelli, testa di serie numero sette, si è arresa in due set alla prima favorita del seeding e, poi, vincitrice del torneo, l’ungherese Vanda Lukacs (6-4, 6-1).
La Stefanini ha perso, non senza lottare, contro la belga Deborah Kerfs, seconda testa di serie (6-4, 1-6, 7-5).

A Pula, Federica Bilardo e Tatiana Pieri hanno conquistato il trofeo di doppio.
La coppia azzurra, seconda favorita del seeding, ha sconfitto in finale il due composto dalla connazionale Giorgia Marchetti e dalla svizzera Ylena In-Albon, quarta testa di serie, con il risultato di 6-4, 7-5.

Verena Hofer e Sara Marcionni hanno vinto il torneo di doppio del $10,000 di Hammamet, in Tunisia.
Le due italiane hanno superato in finale la coppia formata dalla francese Josephine Boualem e dalla russa Ksenija Sharifova, terza testa di seria del tabellone, con il risultato di 6-3, 7-6(5).

F. Mussuto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here