Challenger San Benedetto: Gaio approda in semifinale e vince il torneo di doppio in coppia con Napolitano [Resoconto 16 Luglio]

Giornata agrodolce quella vissuta oggi dal tennis azzurro nel torneo Challenger di San Benedetto: solamente uno dei quattro italiani impegnati nei quarti di finale è infatti riuscito ad imporsi, approdando così in semifinale.
Si tratta di Federico Gaio, out invece Mager, Napolitano e Quinzi

Parziale scusante per i nostri rappresentanti può essere il fatto di aver giocato su un campo indoor, viste le pessime condizioni meteo a San Benedetto: bisogna comunque evidenziare come quasi tutte le sconfitte azzurre odierne siano dipese da pochi ma decisivi punti che, se vinti dagli azzurri, avrebbero potuto indirizzare i match in maniera diversa.

I primi italiani a scendere in campo intorno alle 12:30 sono stati Federico Gaio e Gianluca Mager, opposti in un derby fratricida.
Il fattore indoor ha inciso notevolmente sul match e ha indubbiamente avvantaggiato Gaio, bravo ad imporsi con il netto punteggio di 6-4 6-3.
Nel primo set, Gaio ha ottenuto percentuali pazzesche al servizio, perdendo solo un punto (complice un doppio fallo).
Mager, annullate tre palle break nel terzo gioco, ha perso il servizio a 30 nel settimo gioco, a causa anche di due doppi falli, perdendo cosi il primo parziale.
Nella seconda partita, Gaio è diventato più giocabile al servizio e Mager si è portato in vantaggio per 3-1, grazie a un break nel quarto gioco.
Proprio quando l’inerzia del match sembrava passata dalla parte dell’allievo di Diego Nargiso, Gaio è stato bravo a reagire, e a conquistare cinque giochi di fila, strappando per tre volte il servizio all’avversario e aggiudicandosi set e partita per 6-3.

A seguire c’è stata la sconfitta per Stefano Napolitano, eliminato, dopo aver comunque disputato un buon match, dal belga De Greef, quinta testa di serie, e prossimo avversario di Gaio in semifinale.
Il giovane piemontese, avanti 5-3 nel primo set, non ha sfruttato tre palle set in risposta, facendosi poi raggiungere sul 5-5.
Ottima reazione di Napolitano che ha strappato il servizio al belga nell’undicesimo game, per poi chiudere il set nel game successivo, dopo aver annullato un’altra palla break, con il punteggio di 7-5.
Nel secondo parziale, il biellese ha mancato nel terzo gioco tre palle break, e ha poi ceduto il servizio per due volte, nel sesto e nell’ottavo gioco, perdendo la frazione per 6-2.
Napolitano, provato anche fisicamente dalle fatiche di settimana scorsa, dove ha raggiunto la finale a Todi, ha ceduto di schianto nel terzo set: avanti 5-0, De Greef, ha tenuto ai vantaggi il servizio nel settimo gioco chiudendo l’incontro per 6-1.

Fuori anche Gianluigi Quinzi, giovane WC di casa, eliminato in due set dal francese Lestienne per 7-6(4) 6-4.
Il marchigiano, recuperato un break di svantaggio nel primo set, si è portato avanti 4-2 nel tie-break prima di subire un parziale di 5 punti consecutivi da parte dell’avversario, perdendo così la frazione.
Dura lotta anche nel secondo set: Quinzi, sotto 5-3, è riuscito ad annullare tre palle match e a portarsi avanti 15-30 in risposta nel game successivo: il francese, grazie anche a un ace, è riuscito però a salvarsi e a chiudere l’incontro in un’ora e quaranta minuti di gioco.

In serata, out in semifinale Ghedin/Motti, eliminati dal duo Aguello/Galdos, sconfitti poi in finale dala coppia azzurra Gaio/Napolitano.

Risultati 16 Luglio – Challenger San Benedetto
Gaio b. (WC) Mager 6-4 6-3
(5) De Greef b. (SE) Napolitano 5-7 6-2 6-1
Lestienne b. (WC) Quinzi 7-6(4) 6-4
Semifinale Doppio – (1) Arguello/Galdos b. (3) Ghedin/Motti 6-4 7-6(3)
Finale Doppio – (WC)Napolitano/Gaio b. (1) Arguello/Galdos 6-3 6-4

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here