Challenger San Benedetto del Tronto: Gaio e Quinzi si aggiudicano i derby; ottimo successo di Mager [Resoconto 13 Luglio]

Terza giornata del tabellone principale del Challenger di San Benedetto del Tronto, dedicata allo svolgimento dei primi match di ottavi di finale del torneo di singolo.

Sul Centrale, i primi azzurri a scendere in campo sono stati Alessandro Giannessi, prima testa di serie del torneo e Federico Gaio, opposti in un derby che si preannunciava molto interessante alla vigilia. In realtà, non si è trattato di un match esaltante, ma di una partita abbastanza tesa, sentita da entrambi i giocatori, soprattutto da Gaio che ha giocato decisamente peggio, specialmente al servizio, rispetto al suo primo match in questo torneo.

Nel primo set, dopo uno scambio di break nei primi due giochi, un Gaio molto falloso ha ceduto il servizio a 30 nel nono gioco lasciando via libera al giocatore ligure, che nel game successivo ha tenuto agilmente il turno di servizio aggiudicandosi il set per 6-4.
Nei primi game del secondo parziale la musica non è cambiata: Federico non è quasi mai riuscito mettere in difficoltà un Giannessi abbastanza solido, bravo nel terzo game, complici anche tre doppi falli dell’avversario, ad aggiudicarsi un importante break di vantaggio.
Dopo essersi portato in vantaggio per 3-1, annullando anche tre pericolose palle-break, Alessandro ha cominciato a riavvertire i sintomi del piccolo malore avuto ieri: dopo aver perso tre giochi di fila,  trovatosi sotto 3-4 0-40, ha deciso di alzare bandiera bianca, consentendo al suo avversario di accedere ai quarti di finale.
Nel dopo partita, si sono vissuti momenti di tensione quando Alessandro si è accasciato a terra perdendo per qualche attimo, secondo le prime indiscrezioni, privo di sensi. Arrivata l’ambulanza, l’azzurro si è ripreso e ora sta bene: si sarebbe trattato solamente di un “lieve” mancamento.
A lui vanno i nostri auguri di pronta guarigione.

A seguire, sul medesimo campo, è andato in scena l’altro attesissimo derby azzurro tra Gianluigi Quinzi, wild card di casa, e Salvatore Caruso.
Il marchigiano, oggi in versione deluxe, ha lasciato appena cinque giochi all’avversario chiudendo il match con il netto punteggio di 6-3 6-2 in poco più di un’ora. Ottima prestazione del giovane azzurro, che ha mostrato un tennis aggressivo, vario e solido, mettendo costantemente in difficoltà Salvatore, autore comunque di una prestazione decisamente negativa.

Nel primo set Gianluigi ha ottenuto il break decisivo nel sesto game, chiudendo poi il parziale senza patemi al servizio.
Nella seconda partita, Caruso si è portato in vantaggio 1-0 30-40 sul con Quinzi in battuta, bravo ad annullare il break point con un ace e a vincere cinque giochi di fila, breakkando Salvatore nel terzo game a 15 e nel quinto game a 30: chiamato a chiudere il match, avanti 5-2, l’azzurro ha dovuto annullare una palla break all’avversario, ed è riuscito a chiudere la il match alla seconda occasione.

In tarda serata splendida vittoria di Gianluca Mager che ha sconfitto lo spagnlo Lopez Perez, col punteggio di 7-5 6-7(3) 7-6(2) in quasi tre ore di gioco.

Nel primo parziale, Gianluca ha perso il servizio nel terzo gioco, trovandosi sotto per 5-4 con al servizio l’avversario: qui il giovane italiano è stato bravo ad ottenere un prezioso contro-break dopo aver annullato anche un set point, per poi strappare nuovamente il servizio allo spagnolo nel dodicesimo game, aggiudicandosi il set per 7-5.
Nel secondo set ha regnato l’equilibrio e si è così giunti al tie-break: l’azzurro è andato avanti per 3-1 ma ha subito il ritorno dell’avversario che ha piazzato un parziale di sei punti a zero, aggiudicandosi il parziale.
Emozioni a non finire nella terza partita: Mager si è fatto recuperare due volte un break di vantaggio e sotto 5-6 è stato bravo a recuperare uno svantaggio di 0-30.
Si è arrivati cosi al tie-break dove l’azzurro è riuscito a prendere il controllo degli scambi chiudendo set e incontro con il nettissimo punteggio di 7-2, per la gioia del pubblico che non ha mai smesso, anche a notte inoltrata (la partita è finita quasi all’1.30) di incitare e supportare il suo beniamino.

In doppio, belle vittorie delle coppie azzurre Ghedin/Motti e Gaio/Napolitano. Out invece il duo Miedler/Travaglia.

Risultati San Benedetto del Tronto
Gaio b. [1] Giannessi 4-6 4-3 ritiro

[WC] Quinzi b. Caruso 6-3 6-2
[WC] Mager b. Lopez Perez 7-5 6-7(3) 7-6(2)
Menendez Maceiras/Neis b. [WC] Medler/Travaglia 6-4 3-6 12-10
[3] Ghedin/Motti b. Vervoort/Vucic 1-6 6-2 12-10
[WC] Gaio/Napolitano b. De Greef/Reuter 6-0 6-2

Davide Tarallo e Andrea Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here