Challenger Milano: le dichiarazioni post match di Guido Pella e Guilherme Clezar

Incontriamo Guido Pella e Guilherme Clezar a margine dei successi su Pedro Martinez Portero e Thiago Monteiro al primo turno del Challenger di Milano

Bella vittoria di Guido Pella che ha superato oggi al primo turno del Challenger di Milano il giovanissimo tennista spagnolo Pedro Martinez con il punteggio di 6-1, 7-6(5) in oltre un’ora e mezza di lotta.

Una partita a due volti per il numero 5 del seeding del torneo meneghino: in controllo assoluto fino al 6-1, 4-2 (con palla per il doppio break), in “balia” (o quasi) dell’avversario nella parte finale dove l’esperienza accumulata negli ultimi anni lo ha tirato fuori da una situazione estremamente complessa, soprattutto quando ha dovuto, sotto 6-5 nel dodicesimo gioco, annullare due set point all’agguerrito avversario a cui va comunque riconosciuto un grande carattere, oltre che ad ottimi colpi da fondo campo.
“Era la mia prima partita nel torneo. Qui fa davvero molto caldo: nelle ultime settimane mi sono allenato a Buenos Aires, dove la temperatura media era di 2-3 gradi, dunque non è facile adattarsi alle condizioni di gioco che si trovano qui. Sono comunque soddisfatto della mia performance, anche se avrei potuto chiudere la partita con minori difficoltà: onore al mio avversario che, anche quando tutto sembrava perduto, ha continuato a lottare, mostrando davvero tutto il suo spirito combattivo”. 

Milano e l’Italia rappresentano quasi una seconda casa per Guido:“Il mio bis-nonno era italiano; gli italiani sono davvero simili agli argentini: siete un popolo davvero socievole, aperto e disponibile. Per me, è sempre un piacere tornare a giocare i vostri tornei.”

Ultima battuta sul suo rapporto con Juan Martin Del Potro, Juan Monaco e tutti gli altri principali tennisti argentini: “Ci conosciamo e, avendo condiviso, soprattutto lo scorso anno, l’esperienza di Coppa Davis ci stimiamo molto e siamo sempre molto in contatto. Il nostro successo, forse, è dovuto proprio a questo: siamo un team unito e ci aiutiamo molto, anche fuori dal campo”.

Negli altri incontri di giornata, spicca la vittoria del brasiliano Guilherme Clezar che ha superato a sorpresa la seconda testa di serie del torneo, il connazionale Thiago Monteiro, con un periodico 6-3
“Ho giocato molto bene; Thiago non si è espresso al meglio oggi: io e lui ci conosciamo bene, ci alleniamo insieme molto spesso e, quindi, è psicologicamente difficile giocare uno contro l’altro: per fortuna, sono riuscito a mantenere la calma e, alla fine, il risultato è stato dalla mia parte”. 

Sospeso infine per pioggia il match di Gianluca Mager, avanti per 4-3 al terzo set sull’ostico francese Lokoli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here