Challenger Genova: Almagro spegne l’illusione di Quinzi, avanzano tutti i favoriti

(Clive Brunskill/Getty Images Europe)

Seconda giornata di grande tennis al Challenger di Genova. Gianluigi Quinzi lotta ma cede ad Almagro in tre set

Dove non arrivano la qualità di gioco e la condizione, riesce l’esperienza. E’ questo fattore a consentire a Nicolas Almagro, numero uno del tabellone, una soffertissima vittoria su Gianluigi Quinzi, che evita così all’AON Open Challenger la prematura eliminazione del principale favorito, nonché campione uscente.

In un match più incerto di quanto non indicassero alla vigilia i numeri dei due giocatori, lo spagnolo si salva dopo aver letteralmente regalato il primo set, venendo a capo dell’azzurro solo dopo quasi due ore e mezza di lotta, di fronte ad una eccezionale cornice di pubblico.

Elemento chiave del match è stata la capacità di convertire le occasioni di break (Almagro 2/5, Quinzi 3/19) che hanno permesso all’ex top ten di ribaltare l’esito del match, spegnendo l’illusione del marchigiano.

In precedenza, poche chances invece per Stefano Napolitano costretto ad arrendersi alla maggiore levatura di Horacio Zeballos, seconda testa di serie, che con un break per set ha archiviato la pratica, mostrando colpi fluidi, idee chiare e suscitando, tra i big, la migliore impressione.

Esordio vincente per Marco Cecchinato, finalista l’anno passato, che fornisce una prova convincente contro il canadese Steven Diez, piegato per 6-4 7-6. Il siciliano ha sempre condotto il gioco e sprecato la possibilità di chiudere con anticipo il match, fallendo addirittura otto match-points, prima di rimediare e chiudere nel tie-break.

Grande rammarico invece per Matteo Donati che, avanti di un set e poi di un break nel terzo parziale, si arrende allo spagnolo Carballes-Baena, quarta testa di serie, dopo oltre due ore di gioco. Il 21enne alessandrino, nel momento decisivo non concretizza ben cinque occasioni di chiudere a suo favore l’incontro, prima di soccombere in rimonta, attanagliato dalla tensione.

Da segnalare la bella vittoria di Gianluca Mager nel vivace derby contro Edoardo Eremin. Dopo una partenza lenta e caratterizzata da difficoltà al servizio, il piemontese cresce alla distanza staccando l’avversario a metà terzo set.

Niente da fare infine per l’acciaccato Filippo Volandri, costretto al ritiro da problemi fisici, contro il qualificato serbo Petrovic.

RISULTATI PRIMO TURNO:
Nicolas Almagro [1] b. Gianluigi Quinzi 1-6 6-4 7-5;
Horacio Zeballos [2] b. Stefano Napolitano 6-3 6-4;
Roberto Carballes-Baena [4] b. Matteo Donati 4-6 6-2 7-5;
Gianluca Mager b. Edoardo Eremin 1-6 6-4 6-3;
Marco Cecchinato b. Steven Diez 6-4 7-6;
Danilo Petrovic b. Filippo Volandri 7-5 3-0 ritiro

PROGRAMMA DI GIOVEDI 8/9 (CAMPO CENTRALE, DALLE 11):
Teymuraz Gabashvili [5] vs Gianluca Mager;
Jerzy Janowicz vs Horacio Zeballos [2];
Danilo Petrovic vs Denis Istomin [6];
Nicolas Almagro [1] vs Laslo Djere (non prima delle 21.15)

Daniele Mazzarello

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here