Caso Giorgi, parla papà Sergio. Possibile forfait per il torneo di Roma

Sergio Giorgi, papà di Camila, ha rilasciato un’intervista a “Il Messaggero”, nel quale ribadisce l’importanza per lui della serenità della figlia: “saltare le Olimpiadi o pagare 300mila euro di multa per me sono cavolate. L’importante è che Camila stia bene, non c’entrano ranking e soldi.“.
Sergio risponde anche alle accuse di aver influenzato sua figlia nella scelta (“Camila ha ormai 24 anni, ascolto quello che vuole fare e ne parliamo insieme) e a quelle del coordinatore azzurro Sergio Palmieri riguardanti il peggioramento del gioco della figlia: “Io ho portato senza un soldo una ragazzina al numero 30 del mondo con un livello di gioco altissimo. Loro quanti maestri hanno? Mille? Allora come mai Burnett, Caregaro e compagnia non emergono?”. Dichiarazioni al vetriolo da parte del papà contro la Federazione.

Camila che starebbe pensando a un forfait negli Internazionali d’Italia, vista la situazione con la Federazione. In forse anche le Olimpiadi, sempre per il rifiuto della convocazione in Fed Cup.
Si parlava inoltre di un cambio di nazionalità verso Argentina o Stati Uniti, ma con le nuove regole, avendo la Giorgi già rappresentato l’Italia in Fed Cup, non potrà giocare per un’altra nazione di appartenenza.
Vicenda quindi molto lontana da una soluzione, con la tennista marchigiana sempre più lontana dalla Federazione.

 

Federico Balbo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here