Australian Open Donne, Day 7: Radwanska resiste all’arrembaggio tedesco; Sharapova rifiuta di cedere il testimone alla Bencic, quarto contro Serena.

(Mark Kolbe/Getty Images AsiaPac)

 

Il ricambio generazionale nel tennis odierno è sempre più incombente, che si tratti del campo maschile o di quello femminile, ma non sarà il protagonista in questa edizione dell’Australian Open, almeno per quanto riguarda la parte alta del tabellone principale. Le veterane presenti in questa sezione infatti in questa prima notte di ottavi di finale hanno tutte rispettato un pronostico che, come ribadiamo spesso, al giorno d’oggi risulta sempre meno affidabile. Lo squadrone formato dalle classi ’94 Anna-Lena Friedsam, Margarita Gasparyan, Margarita Gasparyan e dalla beniamina ma non inesperta classe ’97 Belinda Bencic si è dovuto arrendere al fronte formato invece da colleghe più esperte (e quindi di gran lunga più titolate) quali Serena Williams, Maria Sharapova, Agnieszka Radwanska e Carla Suarez Navarro. Ad ogni modo potrebbe essere sufficiente aspettare gli altri ottavi di finale per assistere ad un passaggio di testimone che è ormai imminente nel tennis moderno (considerata comunque la scarsa affidabilità delle previsioni in questo sport).

 

Ecco i risultati della notte passata:
[1] Williams b. Gasparyan 6-2 6-1
[5] Sharapova b. [12] Bencic 7-5 7-5
[4] Radwanska b. Friedsam 6-7 6-1 7-5
[10] Suarez Navarro b. Gavrilova 0-6 6-3 6-2

 

Luigi Solitro

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here