ATP 500 Barcellona: un buon Fabio Fognini sconfitto da Nadal, ma che secondo set! (con cronaca dettagliata)

Arrivano i quarti di finale a Barcellona. QUI I RISULTATI COMPLETI DI GIORNATA

Il match di giornata (non solo per motivi patriottici) era sicuramente quello tra la testa di serie numero 1 Rafa Nadal e il nostro Fabio Fognini. Il maiorchino ha superato l’azzuro con il punteggio di 6-2 7-6(1).
Un buon Fognini, però, che conferma i progressi fatto nei due turni precedenti e che si candida come uno degli outsider della stagione sul rosso.

Un match che sicuramente evocava bei ricordi: Fognini, nei 9 confronti totali, aveva battuto ben tre volte l’attuale numero 5 del mondo (ricordiamo la vittoria in rimonta a Flushing Meadows e quella dell’anno scorso proprio a Barcellona): nulla sembrava precluso quindi al sanremese, nonostante un Nadal in formissima dopo la vittoria a Montecarlo.

Però Fabio è partito subito male, contratto e poco solido al servizio. Pronti via e Nadal è andato subito sopra 4-0, un Nadal in versione “monstre” che sembrava proprio quello dei tempi migiori: devastante con il dritto, profondissimo con il rovescio e capace di recuperi impressionanti.
Ma sul 4-0 e servizio Fabio si è sbloccato e ha breakkato a 0 il suo avversario, complice un pazzesco dritto lungolinea che ha pizzicato la riga. Ha tenuto il servizio successivo senza problemi (anche grazie ad un ace sul 40-15), ma lo spagnolo, dopo aver ripreso un po’ la concentrazione, ha agevolmente vinto il game di servizio volando sul 5-2 ha conquistato il set breakkando nuovamente un Fognini che nel primo set ha commesso qualche errore di troppo.

Dopo aver richiesto un consulto medico per un problemino alla spalla, Fabio ha iniziato il secondo set alla stessa maniera del primo: tanti errori col rovescio e dritto e poco incisivo con il servizio. Nadal è arrivato, così, subito 2-0 e 40-15.
Ma qui l’azzurro è salito, ha iniziato a rispondere con continuità e a spingere di più da fondocampo. Così facendo è riuscito a vincere 3 game consecutivi, salendo 3-2 e servizio.

Da qui è nata proprio un’altra partita: Nadal ha avuto subito la possibilità di controbreakkare il ligure ma non è riuscito a sfruttarla per i grandi colpi sfoderati da Fabio che ha tenuto la battuta, salendo sul 4-2. Si sono poi seguiti i servizi fino al 5-4, ma sul più bello Fabio ha subito il break dello spagnolo (complice un facile dritto, a punto già fatto, tirato lungo dall’azzuro). Qui la situazione si è completamente ribaltata, con lo spagnolo che, ritrovata in po’di fiducia, si è conquistato tre match point consecutivi sul 5-6 e servizio Fognini. Qui Fabio ha dato sfoggio del suo immenso talento, annullando i tre match point con una palla corta vincente e con due missili in uscita dal servizio. Si è, così, andati al tie-break, ma qui Nadal è stato perfetto e, complici i tanti errori di Fabio nel game decisivo, ha portato a casa set e match. Un secondo set davvero spettacolare che ci ha riconsegnato il Fognini che tanti tifosi aspettavano.

Gabriele Di Muro

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here