ATP 250 Bucarest: Paolo Lorenzi out in quarti di finale, rimontato da Lucas Pouille (con cronaca dettagliata)

Nell’ATP 250 di Bucharest (qui i risultati completi di giornata), il senese Paolo Lorenzi ha ceduto dopo essersi aggiudicato il primo set, al francese Lucas Pouille, numero 72 del mondo, che viene dalla vittoria su Ivo Karlovic e sta attraversando in generale un ottimo periodo di forma (ottavi a Miami dove ha battuto Ferrer e a Montecarlo dove ha sconfitto Gasquet).

Di seguito, la cronaca dettagliata dell’incontro a cura di Giacomo De Minicis

Partenza sprint da parte dell’azzurro che, in apertura, brekka il francese, che pure era avanti 40-0, per poi confermare il break nel game successivo, 2-0.
Paolino si procura una chance di doppio break nel terzo gioco, prontamente annullata da Pouille con un ace, che lo aiuterà ad accorciare sul 2-1.
Seguono una serie di game interlocutori che i giocatori al servizio, più o meno agevolmente, riescono ad aggiudicarsi, 5-4.
Arriva il momento della verità per il senese, alla battuta per fare suo il primo parziale: si parte subito con una palla corta di rovescio di pregevole fattura, seguita da un errore del transalpino, 30-0. Nei due punti successivi, prima vincente e volèe a chiudere il set, 6-4 Lorenzi.

Seconda partita che si apre in maniera diversa rispetto alla prima con il francese che, seppur con difficoltà, riesce a mettere la testa avanti, 1-0.
Nel gioco successivo Paolino va sotto 15-30 ma, grazie a tre errori di Pouille, riesce a ristabilire la parità.
Dopo essersi salvato, l’azzurro, con la solita caparbietà, riesce a procurarsi un break point nel terzo game, convertito grazie ad un pallonetto difensivo, successivo ad una palla corta del francese, che scaturisce il gratuito dell’avversario, 2-1 Lorenzi.
Il transalpino prova a rientrare immediatamente in partita, procurandosi la prima palla break dell’intero incontro, e trasformandola grazie ad un drop shot di rovescio, 2-2.
Pouille sembra scuotersi e, senza particolari affanni, sale sul 3-2.
Il game successivo si rivela critico per Paolino, costretto ad annullare due PB (di cui una clamorosamente sprecata dal francese), prima di pareggiare la situazione, 3-3.
Gioco successivo senza sussulti, Pouille si porta facilmente sul 4-3.
Paolino in battuta, sul 30-30, sbaglia un dritto facile, regalando una chance per il break al francese, che se la annulla da solo con un rovescio in rete in risposta ad una seconda dell’azzurro. Il senese si riporta avanti, grazie ad una palla corta in uscita dal servizio, per poi approfittare di un gratuito del transalpino e riportare la situazione in parità, 4-4.
Altro game relativamente semplice per Pouille al servizio, 5-4.
Lorenzi si trova a dover servire per rimanere nel set, ma apre male il gioco sbagliando la volèe su un tentativo di serve&volley; il francese restituisce il favore con gli interessi, prima con due errori in risposta, poi da uno nello scambio, 40-15. L’azzurro, però, non riesce a chiudere, e si va ai vantaggi. Sulla successiva seconda del senese, ottima risposta del francese che si procura un set point. Lorenzi serve un’ottima prima, ma Pouille riesce a rispondere e, nello scambio, fa suo il punto e, quindi, il secondo set. 6-4 Pouille.

Terzo e decisivo parziale che si apre seguendo l’ordine dei servizi, fino al 2-1 per il transalpino, costretto ad annullare una palla break nel terzo gioco.
Quarto game, invece, piuttosto complicato per Paolino che si trova sotto 0-30 (errore di rovescio e palla corta vincente del suo avversario), salvo recuperare fino al 30-30 per poi cedere, comunque, il servizio.
Segue un gioco solido in battuta del francese, che ora sembra in controllo, 4-1.
L’azzurro tenta di stare attaccato alla partita tenendo il servizio, ma Pouille non trema e nel game successivo ristabilisce le distanze, 5-2.
Il senese serve per rimanere nel match e regalarsi un’ultima speranza: annulla tre match point, grazie agli errori del suo dirimpettaio, ed accorcia sul 5-3.
Quando tutto lascia presagire ad una chiusura di partita facile del francese, che sembra ormai padrone del campo, succede quel che non ti aspetti: tre dritti in rete, uno in corridoio ed il match si riapre, 5-4.
Lorenzi torna al servizio aprendo bene il game con una volèe vincente di rovescio, seguita da un dritto lungo di Pouille, 30-0. Situazione che, però, si riapre, a causa di due rovesci sbagliati dall’azzurro, 30-30. Una volèè e un rovescio in rete regalano, comunque, il 5-5 a Paolino.
Segue un game rapido, 6-5.
Il senese serve per portare la partita al tie-break, ma il game si apre decisamente male e l’azzurro si trova subito 0-30; servizio vincente che dimezza lo svantaggio a cui, però, segue un rovescio in rete che consegna altri due match point al transalpino; Paolino accorcia grazie ad un rovescio vincente in uscita dal servizio ma nel punto successivo, dopo aver comandato tutto lo scambio, sbaglia una volèe di rovescio non impossibile, consentendo a Pouille di vincere la partita. 4-6 6-4 7-5 Pouille.

Pouille b. [7] Lorenzi 6-4 4-6 7-5 

L’italiano giocherà comunque il doppio con Federico Delbonis, e affronterà la coppia “di casa” formata da Mergea Tecau.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here