Andrea Vavassori: “Dai buoni risultati in doppio arrivano fiducia e spinta per salire in singolare!” [VIDEO]

Andrea Vavassori liquida oggi Stefano Baldoni in due netti parziali. Domani avrà di fronte Gianmarco Moroni, ultimamente a dir poco “on fire”.
Mentre riaffiorano splendidi ricordi sui campi del Foro Italico ripercorriamo assieme le ultime settimane nel circuito, condite dalla vittoria in doppio nel Challenger di Francavilla assieme a Julian Ocleppo

L’esordio al Foro e i ricordi che affiorano calcando questi campi
Venire qui è sempre una bella emozione, è il terzo anno per me al Foro. Nel 2016 vinsi in Prequali due bei match contro Alessandro Giannessi e Gianluca Mager e disputati le qualificazioni del Masters 1000 perdendo da Damir Dzumhur.
Oggi contro Baldoni mi sono sentito molto libero mentalmente. Con mio padre e il mental coach Gianfranco Santiglia stiamo facendo un gran lavoro. Sto giocando bene e sono positivo.

Il prossimo match contro Gianmarco Moroni
Non voglio svelare nulla sulla preparazione dell’incontro sennò poi Jimbo vede il video e si adatta di conseguenza! Scherzi a parte siamo amici e sarà una bella partita, lui ha fatto un inizio di stagione formidabile, spero di far divertire il pubblico.

La vittoria nel Challenger di Francavilla in coppia con Julian Ocleppo
Sono due anni che punto forte sul doppio e penso sia una strada valida per salire anche in singolo. Con lui formiamo una team piemontese doc. Siamo molto affiatati, abbiamo un rapporto speciale anche fuori dal campo. Faremo una programmazione improntata sugli stessi tornei per poter continuare a scalare la classifica.

La programmazione futura
L’obiettivo è quello di alzare l’asticella. Sto puntando molto a giocare le qualificazioni Challenger per poi provare a raggiungere il main draw. Il livello nel circuito è alto, il doppio mi da tanta fiducia e spero di riportare tutto ciò anche quando in campo sono da solo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here