Deborah Chiesa dopo la vittoria su Ylena In-Albon a Pula: “Sono davvero contenta di essere riuscita a portare a casa il match”

Intervista esclusiva a Deborah Chiesa dopo il successo su Ylena In-Albon ai quarti di finale del torneo ITF 10.000$ di Santa Margherita di Pula

Abbiamo raggiunto Deborah Chiesa, 20enne trentina e n.509 del ranking WTA, al termine del match vinto in tre set contro la svizzera Ylena In-Albon ai quarti di finale del torneo ITF da 10.000$ di montepremi di Santa Margherita di Pula.

La giovane azzurra ha raggiunto il terzultimo atto della manifestazione eliminando in sequenza l’olandese Lotte Van Leeuwen e la spagnola Meritxell Perera Ros, prima di imporsi, come detto in precedenza, su In-Albon col punteggio di 6-1 2-6 6-4.

LC: Ciao Deborah! Ti contattiamo dopo la bella vittoria in tre set sulla svizzera Ylena In-Albon a Santa Margherita di Pula. Ottimo successo, arrivato in tre set. Che match è stato?
DC: È stato un match molto combattuto, punto su punto. Ylena si è imposta la scorsa settimana sempre qui in Sardegna e quindi sapevo di dover essere molto concentrata e incisiva per batterla, perchè era molto in fiducia dopo una bella serie di vittorie.
E’ una giocatrice molto solida e completa, anche se giovane.
Sono davvero contenta di essere riuscita a batterla, ho giocato nel modo più aggressivo possibile e alla fine ce l’ho fatta a portare a casa la partita.

LC: Nel corso del torneo hai sconfitto anche Van Leeuwen per 6-2 6-1 al primo turno e Meritxell Perera Ros in tre set agli ottavi. Domani affronterai Claudia Giovine, che arriva da una difficile vittoria sull’austriaca Szupper. Come affronterai la partita? Vi siete già affrontate due volte: nel 2014 a Brescia e quest’anno a Trieste. Vinse Claudia entrambe le volte in tre set, che tattiche adotterai per eliminare quello zero alla voce H2H?
DC: Domani sarà una partita durissima perché Claudia Giovine è una giocatrice molto esperta ed esplosiva. 
Ci siamo affrontate un mese fa al 10.000$ di Trieste e, come hai detto tu, persi in tre set in finale. Cercherò di dare il massimo, come sempre, e di lottare fino alla fine.

LC: Sei al tuo best ranking al n.509. Qual è il tuo obiettivo in termini di classifica entro la fine dell’anno? Che tornei giocherai prossimamente?
DC: Mi posso ritenere soddisfatta di come sia andato il 2016: ad inizio anno ero fuori dalle prime 1000 della classifica WTA, mentre ora sono al mio best ranking.
Non mi pongo un numero come obiettivo, ma cercherò sicuramente di migliorare la mia posizione torneo dopo torneo. 
Per quanto riguarda la mia programmazione, rimarrò in Sardegna ancora per due settimane per affrontare i 25.000$ poi giocherò qualche torneo con montepremi più alto fino alla fine del mese di ottobre.

LC: Grazie per la disponibilità! Un saluto anche a Gianluigi Quinzi, a presto!
DC: Grazie a voi!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here